Call of Duty: Advanced Warfare - Provato Multiplayer

Abbiamo provato con mano il promettente multiplayer di Advanced Warfare. Rivoluzione?

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
XBOX 360 XONE PS3 PS4 PC
Le nostre prime impressioni del multiplayer di Call of Duty: Advanced Warfare Le nostre prime impressioni del multiplayer di Call of Duty: Advanced Warfare

Durante il primo giorno di Gamescom, oltre a mangiare salsicce, abbiamo trovato il tempo di provare a fondo il multiplayer di Call of Duty Advanced Warfare. Dopo una breve presentazione di ciò che ci attendeva siamo stati portati davanti alle console. Insomma, poche chiacchere e molto gameplay! Sladgehammer ha voluto portare una forte spinta innovativa in una serie che ormai ha davvero spolpato fino all’osso il classico gameplay multiplayer, tuttavia è anche vero che cavallo vincente non si cambia.

Un cambio di Esoscheletro

Le novità sono ben visibili da subito, appena avviata la modalità multigiocatore è possibile vedere il nostro alter ego virtuale con tanto di esoscheletro, sarà questo il vero motore del cambiamento di Call of Duty, grazie a questo, abbiamo a disposizione una serie di novità, sia legate alla scelta dell’abilità sia quelle onnipresenti come il salto potenziato grazie al jetpack sulla nostra schiena, un po’ come già visto in Titanfall. Con il jetpack è possibile anche darsi una decisa spinta in una direzione, e ciò garantisce il raggiungimento anche di zone sopraelevate o di nemici a distanza. Non è necessario attendere tempi di ricarica, il salto potenziato è disponibile fin da subito ed è utilizzabile ogni volta che se ne abbia bisogno.

Call of Duty Advanced Warfare multiplayer provato

Poco fa si è fatto accenno ad abilità relative all’esoscheletro ma legate alla scelta del player, difatti esistono sei differenti “Exo Abilities” selezionabili durante la creazione della nostra classe:

  • Exo ping: mostra i movimenti egli altri giocatori che usano le abilità dell’esoscheletro.
  • Exo shield: se nei precedenti giochi di Call of Duty era possibile raccogliere uno scudo portatile, in Advanced Warfare è possibile far materializzare lo scudo davanti a noi, al nostro polso. In tal modo è possibile rifugiarsi al sicuro e non incassare pericolosi colpi da parte dei nemici.
  • Exo overclock: attivandola è possibile correre più velocemente durante tutto il tempo in cui rimane attiva, scappare e rincorrere non è mai stato così facile!
  • Exo stim: siete a corto di vita? Un nemico particolarmente tosto vi ha lasciato morenti? Exo stim è la scelta che fa per voi! Permette di recuperare energia evitando così di essere uccisi. Utile nel caso di un attacco frontale in cui si ha bisogno di più vita dell’avversario oppure dopo uno scontro particolarmente difficile.
  • Exo trophy stim: sistema in grado di neutralizzare missili e granate in arrivo contro di noi, il sistema di comporta come un vero campo di forza in grado di distruggere missili e granate che entrano nel raggio d’azione del sistema Trophy Stim. La protezione è totale e ci avvolge a sfera, il cui raggio è ci circa 3-4 metri.
  • Exo cloack: il sogno di ogni cecchino, poter diventare invisibile per una manciata di secondi ora è possibile con questa particolare abilità armatura. Tuttavia la trasparenza non è totale, è possibile vedere un alone color arcobaleno durante la corsa. È consigliabile usare questa abilità da fermi.
  • Exo hover: dopo aver eseguito un salto potenziato è possibile attivare questa abilità, permette di rimaner sospesi in volo cogliendo di sorpresa i nemici che ignari passano sotto di noi.

Ogni abilità è selezionabile durante la creazione della classe e la durata in partita è identica per tutte le tipologie di abilità sopraccitate, inoltre è possibile abbreviare il tempo e la durata sbloccando particolari perk.

Il futuro del multiplayer

Oltre alle abilità exo, ci sono altre interessanti novità da mettere in evidenza. Per la prima volta sono presenti tredici pick, contro le dieci dei capitoli precedenti ed è possibile impostare fino quattro scorestreak, a differenza del passato dove potevano settarne solamente tre. Ora sarà possibile potenziare i rifornimenti e ciò ci garantirà un vantaggio del tutto personale rispetto gli altri giocatori, ma per ogni potenziamento che installeremo il prezzo per chiamare il rifornimento in partita salirà. Per esempio se l’UAV costa trecento punti installando il miglioramento che garantisce +15 punti ad ogni uccisione con UAV, il prezzo si alza di cento punti arrivando a costarne quattrocento, è possibile installare fino a tre potenziamenti per ognuno di essi.

Call of Duty Advanced Warfare multiplayer provato

Call of Duty Advanced Warfare è portatore di ulteriori novità relative alle scorestreak, per la prima volta è possibile selezionare quelle cooperative, in cui giocando in multiplayer con un proprio amico si può collaborare per sbloccare questo tipo di ricompense. Al momento del rilascio del gioco saranno presenti dodici modalità multiplayer ed a Colonia è stato possibile provarne quattro: i classici Team Deathmatch, Domination e le nuove modalità come Momentum e Uplink, in cui sarà necessario impossessarsi di un segnalatore e lanciarlo dentro una la zona Link, sospesa in aria e raggiungibile grazie al salto potenziato. Alla fine di ogni match si guadagna una ricompensa, una “Supply Drops”, una scatola che può contenere qualsiasi oggetto di gioco, da un componente dell’esoscheletro fino ad armi personalizzate, le quali se usate online non permetteranno di salire di livello. Ogni arma sbloccata è provabile direttamente durante la creazione della classe grazie all’introduzione del poligono di tiro, ogni arma e classe è qui testabile a piacimento.

Tanta carne al fuoco!

Call of Duty Advanced Warfare è un decisivo passo verso la modifica e lo svecchiamento del classico multiplayer gameplay visto fino ad ora, una serie di novità farà sicuramente felici i giocatori ma sarà necessario vedere se tutte le nuove introduzioni non sbilanceranno il gioco e saranno usate in modo adeguato.  Dopo il testing della modalità multiplayer abbiamo avuto modo di fare quattro chiacchere con gli sviluppatori chiedendo informazioni su ciò che ancora non è stato rivelato, attualmente però non ci è dato sapere se sarà presente una modalità “zombie” o se vedremo tornare gli alieni, tuttavia siamo venuti a conoscenza che la modalità cinema potrebbe tornare nel comparto multigiocatore ma non da subito, potrebbe essere un’aggiunta successiva al rilascio ed inoltre ci hanno rivelato che un team sta collaborando nella creazione dell’interfaccia per i clan. Tanta carne al fuoco da gustare lentamente, magari in compagnia!

Il reveal trailer del multiplayer di Call of Duty Advanced Warfare
Mattia Granito

Ha iniziato il suo cammino videoludico all'età di 8 anni con il Game Boy Pocket e Pokèmon Giallo, tutta la sua infanzia è stata legata al mondo Nintendo, specialmente a Pokèmon. In seguito la scoperta di Halo: Combat Evolved su Pc ha cambiato le sorti della vita di questo povero ragazzo immergendolo in quella droga chiamata Halo. Per seguire le sorti di Master Cuoco ha poi scelto una Xbox 360. Ad oggi non è ancora chiaro come quel semplice fps per Pc sia diventata una così potente calamita.