Little Big Planet 3: la presentazione del gioco e l’intervista agli sviluppatori

Andiamo a conoscere insieme le ultime novità del nuovo capitolo di Little Big Planet, prima del suo arrivo nei negozi per PlayStation 4 e PlayStation 3.

scritto da
Vota questo articolo
(3 Voti)
PS4 PS3

In occasione della prima giornata della fiera Milan Games Week, Sony Computer Entertainment ha organizzato una conferenza stampa per presentare il nuovissimo Little Big Planet 3, terzo capitolo della serie – come si evince dalla numerazione – che propone alcune importanti novità senza però snaturare il gameplay che ha reso celebre la serie al vastissimo pubblico PlayStation. Successivamente, abbiamo avuto la possibilità di intervistare Jonathan Christian, lead designer di Sumo Digital. Una novità però è costituita dal cambiamento degli addetti ai lavori, difatti Media Molecule ha passato le redini dello sviluppo ad un nuovo e aspirante team. Quest’ultimo si trova quindi davanti ad una grande sfida, ovvero quella di realizzare un gran capitolo di Little Big Planet senza far rimpiangere il precedente team di sviluppo. Ad inizio presentazione è intervenuto Tom O’Connor, senior producer di Little Big Planet 3: “abbiamo lavorato su questo progetto di Little Big Planet fin dagli esordi. Fin dall’inizio abbiamo lavorato su questo progetto testando PS vita fino ad arrivare su PlayStation 4. Sono felicissimo di presentarvi oggi le novità contenute in questa nuova versione.

Little big planet 3 anteprima intervista

 

La presentazione è avvenuta mediante una grande descrizione del gioco in sé e di tutte le novità e varianti che saranno presenti. A tal proposito O’Connor ha affermato: “Sackboy è di nuovo fra noi, ma questa volta ha degli amici al suo fianco. La cosa più importante che abbiamo creato sono dei suoi compagni con caratteristiche molto diverse fra loro. Con questa nuova avventura sackboy dovrà collaborare con i suoi compagni di avventura e si andrà a creare un’avventura diversa. La cooperazione tra i diversi personaggi sarà importante, se non addirittura fondamentale. Il nemico del gioco è rappresentato dal temibile Newton. Ognuno di questi nuovi personaggi ha caratteristiche diverse che possono essere facilmente personalizzabili. Toggle rappresenta due personaggi contemporaneamente, dato che presenta una versione grande ed una piccola, quindi ciò garantisce una doppia giocabilità. Questa possibilità vi permette di sfruttare al meglio il personaggio in base alle varie situazioni che vi troverete davanti. Passiamo ora ad Oddsock, il personaggio più veloce di Little Big Planet 3. Lui in termini di giocabilità è dinamico, veloce e può scivolare sulle pareti ed – inoltre - è giocabile nella modalità multiplayer a due giocatori. Swoop, invece, è stato l’ultimo personaggio ad essere creato dai designer. È stato difficile creare dei livelli accessibili a un personaggio in grado di arrivare ovunque. Oltre a poter volare, può anche sollevare degli oggetti e questo è fondamentale per risolvere degli enigmi. Per concludere la descrizione dei personaggi, veniamo al vero protagonista, Sackboy. Quest’ultimo può arrampicarsi e ha nuovi strumenti molto semplici da poter utilizzare, come ad esempio una pistola in grado di controllare la mente e influire sugli oggetti. Inoltre c’è un altro strumento chiamato Hook hat, una sorta di casco con un magnete. Grazie a questo gadget si può scorrere su una rotaia e mentre si gioca si ha la sensazione della fisica. Tutto questo è ancor più straordinario se viene giocato insieme ai propri amici. Poi c’è Blink ball, uno strumento adatto per il teletrasporto. Esso può illuminare e ruotare la luce ovunque si desideri. Dopo di che in termini di gioco offre delle opportunità straordinarie e si può anche usare per evitare i diversi nemici. Per concludere con gli strumenti, parliamo del bost bots, la cui creazione viene da una richiesta esplicita della community. Cosa offre questo strumento? La possibilità di saltare e spostarsi nello spazio.

Little big planet 3 anteprima intervista

Infine Tom O’Connor ha dichiarato che: “questi strumenti saranno disponibili tutti quanti dal day one del gioco, mentre in via successiva la community potrà creare nuovi livelli, utilizzando i citati strumenti oppure creandone di nuovi. Ciò rappresenta una grandissima novità per rendere il gioco più accessibile che mai. Sarà anche presente una mini avventura creativa che permetterà ai giocatori meno navigati di essere guidati per utilizzare gli strumenti creativi.”

Jonathan Christian ha poi giocato una breve demo di Little Big Planet 3, selezionando la modalità crea e ha affermato: Questo è sackboy in un livello che ha costruito lui. La prima cosa che si nota è il livello di profondità fino a 16 Power up. Possibilità di creare uno strumento con la dimensione che si preferisce con la possibilità di cambiare gli effetti visivi e i materiali. Gioco abbastanza semplice e immediato. Alcune spugne che permettono di scorrere sulla rotaia. Si può utilizzare per slittare sulla rotaia. La sack pocket permette di raccogliere e conservare tutti i power up raccolti nel gioco. Il velocity port – perfetto per spostarsi tra i livelli molto velocemente. Gli strumenti possono essere usati velocemente grazie all’immediato menu di selezione. Possibilità di fare cose un po’ folli. Abbiamo anche il power up creator che dà la possibilità di creare altri power up, quindi x la prima volta potranno essere creati dei potenziamenti. Sostanzialmente un’idea di base può essere trasformata in uno strumento. L’altra novità è che si possono creare delle animazioni sui nostri personaggi. Queste animazioni si possono selezionare per sackboy e gli altri personaggi, questo è stato realizzato grazie al rodcast logic 5, e permette di selezionare lo strumento ed animare i personaggi. Si possono creare anche altri personaggi in modo semplice con la possibilità di cambiare anche le caratteristiche di esso.

Tom O’Connor: “La community per noi è estremamente importante. Hanno trascorso 42 milioni di ore per creare contenuti in Little Big Planet 2. Diamo ora la possibilità in anticipo per creare nuovi contenuti per questo terzo capitolo. La versione Ps4 ci ha dato la possibilità di potenziare il lato della condivisione. Ovviamente i nuovi livelli creati dalla community sono facilmente ricercabili. Possiamo cercare i vari contenuti e poi una volta trovati selezionarli. È possibile vedere i video dei nuovi livelli creati dagli utenti e inoltre sarà possibile visualizzarli anche sul nuovo sito dedicato al gioco che sarà disponibile dal prossimo mese. Abbiamo anche realizzato una hands on per un numero selezionato dei giocatori e questi hanno realizzato dei livelli interessanti che ora vi mostro.

A questo punto è stato mostrato un brevissimo trailer, dove sono stati mostrati alcuni spezzoni di gameplay tratti dai livelli creati dagli utenti che hanno accesso al gioco. Ultima nota da menzionare è la presenza del doppiaggio in italiano della storia del gioco.

Un'intervista di peso

KingdomGame.it: “Quali sono le possibilità permesse dall’editor?”

Jonathan: “Le possibilità di modifica con il nuovo editor di Little Big Planet 3 sono innumerevoli. Grazie a ben 16 livelli di profondità ci è stato possibile rendere modificabili alcuni elementi 3d, dando la possibilità all’utente di muovere e spostare quindi gli oggetti presenti. Grazie al nuovo sistema di creazione dei power up, gli utenti potranno dare vita a delle creazioni piuttosto originali in base alla propria creatività. Gli utenti potranno dare vita a livelli più grandi e profondi rispetto a quanto era possibile fare in passato. Detto questo saranno possibili modifiche ai livelli, anche in base ai personaggi – anch’essi modificabili - che si vorranno utilizzare in quel determinato livello con la possibilità di condividerlo con l’intera community del gioco.”

KingdomGame.it: “La cooperazione nel gioco è fondamentale?”

Jonathan: “Come dicevo in precedenza, esistono dei livelli creati appositamente per uno dei nuovi personaggi, mentre ce ne sono altri che verranno in prima battuta esplorati da Sackboy e successivamente potranno essere raggiunti anche dagli altri personaggi per recuperare – magari – oggetti prima inaccessibili.”

KingdomGame.it: “Ci sono differenze tra la versione PlayStation 4 e quella PlayStation 3 del gioco?”

Jonathan: “La differenza principale consiste nella possibilità su PlayStation 4 di condividere i propri filmati mediante il tasto share sulla bacheca PlayStation e tramite il social network più famoso, ovvero Facebook. Per quanto riguarda la grafica e le novità presenti nel gioco non ci saranno differenze sostanziali.”

KingdomGame.it: “Jonathan, qual’  è personaggio con cui avete avuto più difficoltà nella realizzazione?”

Jonathan: “Sicuramente Swoop visto che è un personaggio differente rispetto a tutti gli altri. Questo perché è in grado di volare, quindi per bilanciare il gameplay abbiamo dovuto lavorare molto sugli scenari.”

KingdomGame.it: “Grazie per aver risposto alle nostre domande e in bocca al lupo!”

Jonathan: “Grazie a voi e un saluto a tutti i lettori del vostro portale!”

Il trailer di Little Big Planet 3
Marino D'Angelo

Mi chiamo Marino e sono di Roma. Ovviamente sono un appassionato di videogiochi (sennò che ci sto a fare qui!? ) Mi piace leggere, scrivere e condividere le mie passioni con gli altri. Questa è una delle motivazioni che mi ha spinto a provare a diventare un redattore di questo settore. Più andavo avanti e più mi piaceva. Dopo varie esperienze, ho deciso di avviare il progetto KingdomGame.it, insieme ad altri ragazzi che condividono la mia stessa passione. I miei generi preferiti sono:
- TPS, FPS, Free roaming, Sportivi e strategici.