Final Fantasy VII Remake E3 2015 - Finalmente si torna a Midgar

Questa volta non si tratta di un porting, ma di un vero remake!

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PS4 XONE PC
Arriverà prima su PlayStation 4! Arriverà prima su PlayStation 4!

Final Fantasy è una delle serie più famose al mondo, ma uno dei capitoli che ha più segnato la storia del brand è sicuramente il settimo. Dopo l’arrivo sulla prima PlayStation infatti, sono stati molti coloro che hanno sperato in un remake con una nuova veste grafica. Anche Square Enix ci ha giocato molto, sicuramente alcuni di voi ricorderanno ancora la dimostrazione grafica di PlayStation 3 che aveva come protagonista proprio Final Fantasy VII. Purtroppo però la compagnia aveva subito smentito qualsivoglia ritorno del gioco, nonostante poi le voci di corridoio erano pronte a scommettere sull’esistenza di un remake. Ebbene, dopo diversi anni finalmente possiamo dire che Final Fantasy VII è davvero pronto a tornare, stando alla conferenza di Sony all’E3 2015 arriverà “prima” su PlayStation 4. Questo significa che potrebbe arrivare anche su Xbox One e, perché no, anche su PC. Cosa ci offrirà questo ritorno a Midgar?

Operazione ritocco grafico

Uno degli aspetti che balza subito all’occhio nel trailer è sicuramente il comparto grafico aggiornato agli standard odierni. Certo, probabilmente quella mostrata non sarà l’aspetto in-game, ma è comunque un grande passo in avanti rispetto all’originale, che è uscito molti anni fa. Oltre alla potenza in sé abbiamo notato che è Midgar stessa ad essere cambiata, ci sono più zone ed aree rispetto al passato, quindi sicuramente grazie alle capacità delle console di nuova generazione, possiamo sperare in una mappa di gioco non solo più ampia, ma anche più dettagliata.

‬Final Fantasy VII Remake E3 2015A questo punto mi viene da chiedermi se Square Enix ha intenzione di rendere il gioco più open world rispetto alla versione classica, viste le capacità odierne nulla glielo vieta. Inoltre potrebbe essere anche presente un sistema di sub quest più simile ai giochi di ruolo recenti, con la possibilità di accettare, completare e decidere se abbandonare le missioni secondarie.

Gli enigmi del gameplay

Durante la conferenza è stato mostrato un trailer che non ha puntato i riflettori sul gameplay, questo lascia molte domande senza risposta. Il remake manterrà fedelmente il sistema di combattimento del settimo capitolo oppure apporterà alcune modifiche? Sarà più simile a quello action di Final Fantasy XV oppure punterà su quello già visto in altri precedenti capitoli? Al momento non possiamo saperlo, ma probabilmente Square Enix punterà tutto sul rendere l’esperienza quanto più “classica” possibile mantenendo la maggior parte delle funzioni originali intatte.

Certo, qualche modifica è inevitabile che ci sia, ma cambiare troppo un capitolo che conta migliaia di fan potrebbe deludere i sostenitori. Purtroppo, quando si parla di titoli di un certo spessore, tenere in conto le aspettative dei giocatori è essenziale, ma risulta comunque difficile riuscire ad accontentare tutti. Ci chiediamo anche se sarà presente qualche sorta di componente online, se manterranno il gameplay originale è probabile che una funzione del genere sarà utilizzata principalmente per comunicare con altri giocatori.

Square Enix potrebbe prendere come esempio altri suoi prodotti, come ricorderete in Bravely Default il giocatore può gestire un villaggio, che sarà presente un sistema simile anche in questo remake? Si potrebbe costruire una zona distrutta di Midgar, sbloccando diversi bonus ecc., potendo chiedere l’aiuto di altri giocatori o, perché no, attaccare le città degli altri. Queste sono solo ipotesi, ma chissà cosa ci aspetterà davvero in futuro!

Chi pensa alla trama?

Il remake vede come director Tetsuya Nomura, allo scenario invece ci penserà Kazushige Nojima, che ha già lavorato sul titolo originale insieme a Yoshinori Kitase. Per questo motivo possiamo dormire sonni abbastanza tranquilli, ma non è da escludere che ci possano essere modifiche anche per quanto riguarda la trama del nuovo settimo capitolo. Non mi riferisco solo solo ad eventi del tutto nuovi, ma anche a qualche piccola modifica alla trama principale che non è stata effettuata nel gioco originale.

Final Fantasy VII Remake E3 2015Chissà, forse questa volta ci sarà davvero un metodo per salvare Aerith come suggerivano le vecchie riviste? Oppure vedremo l’arrivo di nuovi personaggi inediti? Questi sono solo alcuni dei tanti punti oscuri che offre Final Fantasy VII Remake. Per avere qualche informazione in più su questo atteso ritorno non possiamo che aspettare, sperando che Square Enix non ci faccia aspettare troppo.

A questo punto anche noi non possiamo che lasciarvi con il trailer di annuncio del gioco, sperando di avere presto novità sul remake.

Il trailer del remake di FF VII
Francesco Giordano

Amante dei videogiochi da quando era bambino, ha iniziato la sua avventura con un Commodore 64. La sua prima esperienza nel mondo della redazione invece risale a qualche anno fa, saltando di sito in sito fino ad arrivare a Kingdomgame. I suoi generi preferiti sono i Giochi di Ruolo Giapponesi, Dungeon Crawler e di Avventura. Conosce anche qualche MMO, soprattutto quelli gratis, visto che non dovendo pagare se ne approfitta e, almeno per provare, li scarica. Pericolosissimi sono i giochi dove si possono creare personaggi, di solito tende a cancellare e iniziare nuovamente la partita per provare tutte le classi o altro, terminando tardi o proprio mai alcuni titoli.