Sonic Lost World: Anteprima

Nintendo e SEGA uniscono le forze per portarci nel fantastico mondo dell'isola che non c'è!

scritto da
Vota questo articolo
(7 Voti)
WII U 3DS
Il pianeta perduto di Sonic Lost World Il pianeta perduto di Sonic Lost World

Sonic Lost World si prepara al debutto su Wii U e Nintendo 3DS attraverso una nuova formula di gioco, primo frutto di un'importante collaborazione esclusiva fra Nintendo e SEGA.

L'inizio di questa joint venture, disponibile al grande pubblico europeo dal prossimo 18 ottobre 2013, ha mostrato fin da subito carattere e stile da vendere, pur rischiando - attraverso i primi video di gioco - un confronto troppo diretto con quel Super Mario Galaxy tanto amato dalla stampa e dal pubblico mondiale.
Fortunatamente però, il deja-vu è stato limitato ad alcune sezione 3D in cui Sonic era impegnato nel saltare su piattaforme sospese nel cielo, simili a dei piccoli pianeti, tornando immediatamente in riga con le storiche sezioni bidimensionali da percorrere a folli velocità.

Grazie al codice fornito da Nintendo Italia, in questi giorni ci stiamo concentrando - non senza troppa fatica, a dire il vero - nello scoprire i nuovi stage di gioco, tutti conditi da una grande varietà d'azione e ricchi di situazioni difficilmente vivibili nella maggior parte dei platform odierni. Questo aspetto è stato chiarissimo fin dai primi livelli di gioco, ognuno capace di stravolgere radicalmente l'esperienza vissuta in quello precedente, spiazzandoci e mandando in fumo quell'errato concetto che lo aveva etichettato come un clone di Super Mario Galaxy.
Sono bastati pochi minuti per identificare le forti radici della serie, salde tanto negli oggetti da recuperare, come i preziosi anelli dorati, quanto nello scorrere dei mutevoli livelli colmi di strade alternative e nemici da affrontare. Le folli e spettacolari corse del porcospino blu sono sempre li, ma questa volta alla dote di riflessi ci verrà chiesto di ragionare maggiormente, invitandoci a notare una frattura netta nel gameplay fra sezioni 2D e 3D, finalmente bilanciate al punto giusto.

La trama che fa da sfondo a questa avventura, vede nuovamente Sonic e Tails dare la caccia al perfido Dr Eggman, reo di eseguire esperimenti robotici sulle innocenti creature che popolano il mondo. Uno scontro tra le due "fazioni" porterà Sonic e Tails ad eseguire un atterraggio di emergenza sulla leggendaria isola fluttuante, portandoli a conoscenza dei pericolosissimi sei Nefasti, momentaneamente sotto gli ordini di Eggman.

Il set di mosse che aiuteranno noi e Sonic a superare i vari ostacoli saranno più o meno quelle già viste nei precedenti capitoli di gioco. Lo Spin Dash, l'attacco in volo, il doppio salto, la corsa ed i salti sulle pareti, ma anche la possibilità di aggrapparsi automaticamente alle sporgenze, torneranno infinitamente utili alla nostra causa. Esattamente come in Sonic Colors per Wii, torneranno i poteri dei Colori attraverso la raccolta dei Wisp, controllabili - se pur in minima parte - attraverso il Touch Screen ed i sensori del GamePad di Wii U. La quantità di azioni disponibili non fanno altro che suggerirci la profondità di questa avventura, dove  non basterà più correre lungo i livelli, saltando qui e li, per arrivare ai tanto desiderati titoli di coda.
Questo aspetto viene ulteriormente rafforzato dall'importante equilibrio fra gli stage di gioco, studiato nei minimi dettagli dagli sviluppatori. Alcuni livelli richiederanno calma e ragionamento per essere portati a termine, altri invece richiederanno l'importante utilizzo dei nostri riflessi. In alcuni sarà obbligatorio correre a folli velocità, in altri sarà solo un opzione, spesso utile per recuperare preziosi item.

C'è sicuramente molto da fare in questo Sonic Lost World e molto da scoprire, perchè nulla sembra essere lasciato al caso. Il gameplay ben bilanciato e la varietà d'azione sembrano essere i punti forti di questa produzione, fattori che non vengono intaccati nemmeno con l'attivazione della preziosa modalità Off-TV di Wii U, una features molto amata dai possessori della home console Nintendo.
A circa dieci giorni dalla pubblicazione della recensione è ancora difficile per noi offrire un giudizio complessivo sull'operato del dev team, ma fin da subito possiamo dirvi che il nuovo platform firmato SEGA si presenta come un vero cavallo di razza. L'appuntamento con la recensione di Sonic Lost World per Nintendo 3DS e Wii U resta fissata al prossimo 18 ottobre, giusto in tempo per valutarne l'eventuale acquisto dal vicino rivenditore di videogiochi.

Gameplay video per Sonic Lost World
Federico D'Aco

'Old-School' è il termine che più lo rappresenta. Amante dei vecchi classici per console e computer, ha un debole per i titoli e le piattaforme targate Nintendo, alle quale non riesce proprio a dire di no. Qualcuno fra gli amici più stretti afferma di averlo visto possedere e giocare con console targate SEGA, Sony e Microsoft, ma le prove non sono ancora state pubblicate.