Quantum Break attraverserà lo spazio ed il tempo videludico e reale

Il progetto di Remedy Entertainment è ambizioso e potrebbe rivoluzionare l'intero mondo dei videogiochi

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PC XONE
Riuscirai a dominare il tempo? Riuscirai a dominare il tempo?

Ormai poco più di un mese separa i fan dall'arrivo del tanto atteso Quantum Break che verrà rilasciato il prossimo 5 aprile. Dopo settimane di notizie lanciate a raffica da Remedy Entainment, numerosi video gameplay e anche l'inattesa conferma che questo gioco comprenderà anche una versione PC, è arrivato il momento di tirare le somme e capire una volta per tutte cosa gli utenti Xbox One - e a questo punto anche PC - si devono aspettare da questo shooter in terza persona che ormai da anni suscita pensieri goduriosi nella mente di chi lo attende.

Il tempo non è un fiume

I viaggi temporali, da sempre sogno ricorrente nel tema della fantascienza, sono stati sfruttati anche all'interno del mondo videoludico ma solo in pochi titoli i giocatori hanno davvero avuto la possibilità di dominare il corso del tempo a proprio piacimento, Quantum Break è uno di questi. Il tutto inizia con il classico esperimento scientifico che provoca un errore non previsto, questo disastro crea soggetti capaci di alterare lo spazio-tempo ma al tempo stesso rende l'intero mondo imprevedibile dove continue spaccature nel tessuto temporale stanno minacciando l'intera umanità. Scopo del protagonista, Jack Joyce, è ovviamente quello di porre rimedio a tutto questo casino e per farlo deve ricorrere agli strani poteri che gli permettono di piegare il tempo al proprio volere affrontando al tempo stesso anche la malvagia organizzazione Monarch Solution.

Quantum Break attraverserà lo spazio ed il tempo videoludico e reale

Se tali premesse possono risultare abbastanza scontate non bisogna dimenticare il duro lavoro narrativo dietro a questa produzione. Remedy Entertainment, software house comunque già nota per aver offerto grandi titoli del calibro di Alan Wake e Max Payne, non è nuova a sceneggiature ben studiate e ricche di colpi di scena, i viaggi temporali offriranno possibilità narrative davvero ampie, ulteriormente alimentate dalla presenza delle serie TV ispirata al gioco. Esattamente, Quantum Break proporrà una serie tv completamente registrata in live action e direttamente collegata alle vicende narrate nell'opera videoludica che porteranno il giocatore/fan ad avere un punto di vista diverso, più precisamente quello di Paul Seren capo della Monarch Solution, degli elementi vissuti pad alla mano ma non solo. Sicuramente una quantità ingente di denaro investito per una doppia sceneggiatura che a questo punto offre pone in alto le aspettative.

Gameplay dinamico 

Altro punto di forza di Quantum Break è sicuramente il gameplay, come detto li pieghe spazio temporali non rappresenteranno solo un appiglio narrativo ma modificheranno sostanzialmente il gameplay del gioco. Il nostro Jack Joyce avrà a disposizione un totale di sei differenti abilità che gli permetteranno di plasmare il mondo di gioco che gli sta intorno a proprio piacimento, potendoli utilizzare sui nemici, sugli oggetti in movimento e anche su se stesso.
Teletrasporti, bolle temporali e scudi in grado di rallentare qualsiasi cosa al proprio interno consentendo rapide azioni di difesa e di attacco contro in nemici della Solution ma rappresentano solo una parte delle opzioni di gameplay mostrare fino ad ora. Inutile dire che l'unione di queste abilità fanno già presagire un ricca libertà d'azione unita ad un'alta rigiocabilità. Ma si riuscirà ad avere un sistema di combattimento appagante e che metta alla prova le capacità di Jack e del giocatore?

Quantum Break attraverserà lo spazio ed il tempo videoludico e reale

In effetti questo è un punto enigmatico, Remedy ha fino ad ora mostrato video facendo intendere che il protagonista di Quantum Break, per quanto dotato di abilità davvero eccezionali, si ritroverà ad affrontare dei nemici davvero agguerriti e attrezzati appositamente per lo scontro, in grado di replicare artificialmente e almeno in parte, le abilità del nostro eroe. La poca presenza, a quanto mostrato fino ad ora, di bocche da fuoco devastanti per Jack invoglierà ancor di più il giocatore a far delle sue abilità il principale punto di forza unito all'interazione ambientale. Provocare esplosioni, fermare i proiettili e avere il controllo degli stessi grazie ai poteri temporali farà in modo che tutto succeda nel momento in cui il giocatore vuole che succeda.
A guardarsi bene la componente sparatutto è pur sempre una parte, seppur ampia, di gioco, a questa sono alternate sequenze di esplorazione libera all'interno delle quali ancora una volta l'utilizzo adeguato dei poteri farà la differenza permettendo di proseguire nel disastro più totale usufruendo delle spaccature temporali sparse per il mondo di gioco.

Attraverso il tempo e lo spazio

In definitiva, Quantum Break è un titolo immenso che viaggerà tra il tempo e le due dimensioni: videoludica e reale. Il suo suo arrivo su Windows 10 potrebbe concepire l'inizio di una nuova “era videoludica” e al tempo stesso le tematiche dei viaggi temporali riportano in vita una tipologia di gameplay che pochi giochi hanno saputo offrire.

Quantum Break attraverserà lo spazio ed il tempo videoludico e reale

La presenza inoltre di una serie TV live action fa in modo anche che dalla dimensione puramente videoludica Quantum Break sconfini in quella reale assottigliando il divario, ormai flebile, che separa l'opera del video games con quella cinematografica o televisiva.
L'ultima opera di Remedy Entertainment merita di essere seguita da vicino da tutti coloro che si reputano videogiocatori, staremo a vedere poi se tutto ciò farà in modo che si aprano nuove porte nel mondo dell'industria videoludica o che semplicemente finisca tutto in un esperimento fallito.

Il trailer di Quantum Break
Matteo Bruno

Appassionato di videogames, di manga, film e libri fantasy. Sempre pronto a dire la sua e a cercare tutte le novità riguardo agli argomenti a lui cari.