Ryse: Son of Rome, hands-on

Alla Games Week ci siamo armati di Spada e Scudo per provare il nuovo titolo per Xbox One

scritto da
Vota questo articolo
(8 Voti)
XONE

Durante le giornate della Games Week, molti sono stati i titoli presenti da provare. Tra tutte le novità arrivate sul mercato videoludico e in uscita nei prossimi giorni, ve ne erano anche altre disponibili nei prossimi mesi con il lancio della nuova generazione di console. Fra queste, abbiamo avuto modo di provare anche Ryse: Son of Rome, esclusiva di punta per Xbox One, pubblicata da Microsoft Studios e realizzata da Crytek, gli stesso sviluppatori di Crysis e del CryEngine, prezioso tool di sviluppo.

Io sono il gladiatore per eccellenza!

Un vero romano, un vero gladiatore. Il protagonista principale di Ryse: Son of Rome si chiama Marius Titus, ma oltre ciò, non sono state divulgate particolari informazioni sulla trama. Quello che sappiamo è che si tratta di un action/adventure in terza persona ambientato nella città eterna: Roma, per chi non l'avesse capito. Durante la prova non ci siamo trovati di fronte alla campagna single-player, ma ad una modalità solitaria in cui solcavamo il campo di battaglia in piena libertà, all'interno di un'arena fedelmente riprodotta. Il nostro obiettivo era quello di respingere e uccidere i vari guerrieri assalitori. Orde e orde di nemici convergevano sulla nostra posizione e a mano a mano che andavamo avanti, queste diventavano sempre più ardue da sconfiggere. Dopo qualche minuto di gioco siamo riusciti a prendere una discreta familiarità con i controlli, risultati fin da subito semplici e intuitivi. I tasti X e Y servono rispettivamente per eseguire dei colpi rapidi e potenti, il tasto B per eseguire delle capriole utili a schivare eventuali attacchi nemici, mentre al tasto A è stata relegata la funzione di parare i colpi. Una volta che le daremo di santa ragione ad un nemico, si verrà a creare un'icona rossa a forma di teschio sopra la sua testa. A quel punto, dovremo premere il pulsante RB per prepararci al colpo "fatale" in grado di uccidere il nemico. Per eseguire perfettamente la combo, dovremo osservare bene il colore a sfumatura che sarà visibile attorno al nemico in questione. Ad esempio: se vi sarà un leggero blu, useremo il tasto X, mentre se lo sfondo si farà giallo, a questo punto sarà opportuno spingere il pulsante Y.

Ovviamente la rapidità di esecuzione ci permetterà di ottenere un maggior numero di punti esperienza, utili per aumentare al più presto la nostra abilità e di conseguenza sbloccare i vari potenziamenti disponibili.

Una grafica (poco) nextgen

Il titolo del paragrafo non vuole essere assolutamente contro il videogioco targato Crytek. Durante la prova, abbiamo apprezzato moltissimo ciò che abbiamo avuto modo di giocare e osservare. Innanzitutto è bene affermare che non si tratta ancora di una versione definitiva del gioco, bensì di una build dimostrativa, anche se ci è stato detto che la grafica non dovrebbe discostarsi più di tanto dalla versione provata. Ryse è visivamente lodevole, anche se, sinceramente, non abbiamo percepito il classico passaggio da una generazione all'altra di console. Questo aspetto, caratteristico dei primi giochi che usciranno sulle piattaforme Next Gen, viene comunque tamponato dall'ottima performance generale proposta da Crytek con questo titolo. Nel corso della nostra prova, siamo rimasti leggermente spaesati di fronte alla semplificazione di alcune azioni, soprattutto nel momento in cui andremo ad effettuare a distanza di qualche attimo, una nuova mossa. Questo porta a delle animazioni poco realistiche del protagonista, facendoci in parte perdere l'immedesimazione con il gioco.
Gli scenari, gli effetti e l’audio in generale, ci sono parsi accettabili, ma senza ombra di dubbio nuovamente valutabili in sede di recensione.

Il gladiatore Titus presto scenderà sull’arena

La versione preview presente allo stand Xbox, ci ha dato modo di assaggiare per la prima volta la prima esclusiva di peso per Xbox One. Ryse: Son of Rome uscirà il prossimo 22 Novembre 2013 in occasione del lancio della nuova console casalinga di Microsoft. Vedremo se il prodotto finale riuscirà ad essere all’altezza della nota qualità Crytek, nonchè delle aspettative per la nuova Xbox One. Ormai il lancio della nuova generazione di console è alle porte e noi di KingdomGame.it, siamo pronti ad aprirle per voi.

Ryse: Son of rome, Fight For Rome Trailer
Marino D'Angelo

Mi chiamo Marino e sono di Roma. Ovviamente sono un appassionato di videogiochi (sennò che ci sto a fare qui!? ) Mi piace leggere, scrivere e condividere le mie passioni con gli altri. Questa è una delle motivazioni che mi ha spinto a provare a diventare un redattore di questo settore. Più andavo avanti e più mi piaceva. Dopo varie esperienze, ho deciso di avviare il progetto KingdomGame.it, insieme ad altri ragazzi che condividono la mia stessa passione. I miei generi preferiti sono:
- TPS, FPS, Free roaming, Sportivi e strategici.