CD Projekt RED ha le idee chiare: ecco i piani fino al 2021

Il team polacco ha svolto un lavoro eccelso per The Witcher 3: riuscirà a mantenere questi standard?

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
Grandi progetti in arrivo? Grandi progetti in arrivo?

Fresco dell'ennesima vittoria per The Witcher 3: Wild Hunt - il titolo è stato premiato come miglior videogioco dell'anno anche al Drago D'Oro - il team di sviluppo polacco CD Projekt RED guarda già al futuro e lo fa in modo più che concreto. Tra i piani della software house non c'è solo l'espansione per The Witcher 3, Blood and Wine, ma anche e soprattutto due nuovi progetti.

Tra il 2017 e il 2021 CD Projekt RED conta di:

  • Pubblicare Cyberpunk 2077.
  • Pubblicare un altro gioco di ruolo tripla A.
  • Espandere i franchise principali con contenuti e nuove linee di prodotti.
  • Espansione del team, in particolare la creazione di quattro team individuali, due dei quali avranno il compito di sviluppare giochi appartenenti a nuovi segmenti.
  • Creazione di nuove filiali della software house in territori chiave
  • Piani per il 2016: un nuovo format per i videogiochi, fino a ora mai sperimentato dallo studio.

Il futuro sembra roseo, specie se rapportato agli ultimi dati di vendita comunicati dal team stesso:

  • Le vendite combinate di tutti i capitoli di The Witcher si attestano a oltre 20 milioni di copie.
  • Vendite digitali di The Witcher 3: il 31,6% del totale, il quale rappresenta il 50,2% dei ricavi

Riuscirà la software house polacca a raggiungere tutti gli obiettivi prefissati? Solo il tempo potrà dircelo.

 

Gabriele Laurino

Sono Gabriele, ma chiamatemi pure Gabbo. Universitario, stagista radiofonico e aspirante giornalista. Appassionato ovviamente di videogames, ma anche di cinema, letteratura, serie tv, anime, manga e comics. I generi videoludici che amo di più sono i gdr, i picchiaduro, gli sportivi e i free roaming. Il mio videogioco preferito in assoluto è indubbiamente Kingdom Hearts. Il mio obiettivo, al momento, è farmi strada in questo settore, in modo da poter unire l'esperienza giornalistica alla passione per i videogames.