Techland intraprende la strada da publisher

Gli sviluppatori di Dying Light vogliono aiutare altre software-houses promettenti nei loro progetti.

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
Gli sviluppatori polacchi vogliono aiutare altre case videoludiche! Gli sviluppatori polacchi vogliono aiutare altre case videoludiche!

Techland negli ultimi anni ha guadagnato molta esperienza nel settore videoludico, rilasciando titoli come Call of Juarez, Dead Island e il recentissimo Dying Light, tutti ben ricevuti da critica e pubblico.

E' proprio quest'esperienza, maturata nel corso degli anni, ad aver spinto la software-house polacca ad intraprendere la strada da publisher, soprattutto dopo aver già avuto esperienza nel pubblicare titoli in Europa Centrale ed Orientale, secondo quanto dichiarato dal CEO Pawel Marchewka: "Dopo il grande successo avuto con Dying Light e la sua espansione The Following, questo è il momento perfetto per proporsi ed aiutare altri sviluppatori. Noi crediamo in una filosofia flessibile ed aperta, che incoraggi e supporti gli sviluppatori investendo in titoli forti e non convenzionali, con una forte componente d'intrattenimento. Nello specifico, i nostri piani come publisher sono di rilasciare 2 titoli tripla A multipiattaforma e 4 in distribuzione digitale ogni anno, e stiamo già osservando il mercato in ricerca di opportunità in tal senso; inoltre, annunceremo il nostro primo titolo in pubblicazione molto presto."

Una notizia davvero positiva, per quanto mi riguarda, un'iniziativa interessante che può dare vita a realtà molto promettenti, visto il grande lavoro e talento dei ragazzi di Techland; la volontà di aiutare e supportare i propri colleghi è sempre una grande cosa, in quanto la solidarietà tra lavoratori è sempre simbolo di professionalità, voglia di crescere e di far crescere, portando la qualità dov'è giusto che sia.

Questo però non significa che la software-house est-europea non svilupperà più giochi personalmente, in quanto ha già dichiarato tempo addietro di essere al lavoro su almeno due nuovi giochi, quindi i fan di Techland (incluso il sottoscritto) possono dormire sonni tranquilli.

Fonte: DualShockers.com

Anthony Gatto

Anthony è un ragazzo che nutre una passione viscerale per i videogiochi sin da piccolo e che ha deciso di farne un lavoro, in cui mettere in risalto il suo amore per una forma d'arte che lo accompagna ormai da sempre e condividere con tutti la voglia di discutere e confrontarsi sull'arte videoludica