Blizzard introdurrà lo streaming dei propri giochi anche su Facebook

La software-house nota al grande pubblico approda anche sul più noto social network al mondo.

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
Blizzard allarga i propri orizzonti! Blizzard allarga i propri orizzonti!

La nota azienda Blizzard, in seguito al meraviglioso lancio economico e una ricezione positivissima da parte di pubblico e critica di Overwatch, ha deciso di espandere i propri orizzonti nel suo genere di appartenenza, molto adatto allo streaming e al gaming Live, permettendo la possibilità in futuro di hostare non solo la possibilità di videogiocare in Live Streaming, ma anche registrarsi attraverso lo stesso social network.

E' sicuramente un'espansione intelligente del proprio mercato, che permetterà alla casa sviluppatrice di sperimentare nuove piattaforme da sfruttare per poter attrarre il maggior numero di utenti, ma anche una manovra di marketing molto sottile che si lega a doppio nodo con la tipologia di gaming che si va a trattare, in questo caso gli MMO, e che porterà il gioco inesorabilmente ad essere ancora più conosciuto e ad usufruire in maniera inedita la piattaforma Facebook, che non ha mai ospitato questo tipo di contenuti.

Le uniche problematiche in merito alla questione possono sorgere nel momento in cui si va ad analizzare il collegamento tra Live Streaming videoludico e Facebook: in questo senso, la piattaforma dovrebbe riuscire ad offrire una più che solida alternativa ad altri siti come Twitch o lo stesso YouTube, già predisposti a questo tipo di funzione, mentre Facebook nasce e si evolve come semplice social network e rischia di avere una certa incompatibilità con questi contenuti, andando a travisare e smorzare la natura stessa del sito. Sarà quindi da vedere come si riuscirà a rendere il colosso di Zuckerberg appetibile ed adatto all'arrivo del Gaming in Live, una traslazione davvero difficile e delicata.

Fonte: GameInformer.com

Anthony Gatto

Anthony è un ragazzo che nutre una passione viscerale per i videogiochi sin da piccolo e che ha deciso di farne un lavoro, in cui mettere in risalto il suo amore per una forma d'arte che lo accompagna ormai da sempre e condividere con tutti la voglia di discutere e confrontarsi sull'arte videoludica