Remedy starebbe lavorando a due nuovi giochi

La software-house creatrice di Alan Wake e Max Payne sta lavorando a nuovi titoli.

scritto da
Vota questo articolo
(3 Voti)
La Remedy continua a lavorare e sperimentare! La Remedy continua a lavorare e sperimentare!

Remedy Entertainment, oramai attiva dagli anni '90, è stata capace di distaccarsi dalle altre case sviluppatrici per la sua vena sperimentativa, che vediamo in ogni sua opera; ultimo ma lampante esempio quello di Quantum Break, già preso in esame, che tentava di unire la narrazione televisiva a quella videoludica, ma anche in Alan Wake o nella narrazione noir di Max Payne.

Infatti l'azienda sarebbe attualmente al lavoro su due nuovissimi progetti, uno un Tripla A confermato e l'altro un titolo ancora sconosciuto, in quanto i non definitj publisher (che non saranno per certo i Microsoft Studios) non hanno ancora dato il via per parlare dei suddetti giochi. Thomas Puha, il capo comunicativo di Remedy, ha infatti dichiarato: "Sia per Quantum Break che Alan Wake ci è voluto un po' di tempo per capire di che giochi si trattasse e questo è un evento passato ormai. Non stiamo comunque abbandonando il comparto narrativo nei nostri titoli, vogliamo focalizzarci su ciò che sappiamo fare meglio e per cui siamo maggiormente conosciuti, Dobbiamo migliorare nell'incorporare nuovi elementi, vedere dove si dirige il mercato, capire cosa vogliono i giocatori e portarlo nelle nostre esperienze alla nostra maniera. Personalmente amo i giochi single-player con un forte impatto narrativo, ma anche altri tipi di giochi. Il problema dei titoli in singolo giocatore è che impieghiamo molto tempo per costruire la struttura, soprattutto narrativa, del gioco e appena lo rilasciamo è praticamente già finito. Comunque, non stiamo lavorando ad un nuovo Alan Wake; se arrivasse la giusta opportunità vorremmo lavorarci ancora, magari con un medium differente per narrare la sua storia. Ciò non significa che ce ne sia in progetto uno in futuro. Non vogliamo creare aspettative per nulla al nostro pubblico."

A questo punto, la dichiarazione di Puha riassume perfettamente la situazione lavorativa e creativa del team finlandese, sempre al lavoro per creare nuovi progetti ma sempre alla ricerca di metodi sempre nuovi per narrare le sue storie, per creare titoli inusuali ed innovativi. Non ci resta quindi che attendere l'imminente E3 per avere qualche informazione in più su questi due nuovi e misteriosi progetti.

Fonte: EGMNOW.com

Anthony Gatto

Anthony è un ragazzo che nutre una passione viscerale per i videogiochi sin da piccolo e che ha deciso di farne un lavoro, in cui mettere in risalto il suo amore per una forma d'arte che lo accompagna ormai da sempre e condividere con tutti la voglia di discutere e confrontarsi sull'arte videoludica