EA Play 2016: si parte con Titanfall 2

Si inizia col botto, con la presentazione del seguito di Titanfall.

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
Ancora troppo poco, ma c'è speranza! Ancora troppo poco, ma c'è speranza!

Dopo le primissime parole del CEO Andrew Wilson in merito ai nuovi giochi, si passa la parola ad Andrew Zampella, il fondatore di Respawn Entertainment, che  sin da subito mostra ai giocatori le possibilità multiplayer di Titanfall 2, che non sarà più esclusiva Microsoft ma accoglierà anche i giocatori PlayStation 4. Il video mostra le meccaniche di gioco e le grosse novità apportate al sistema di gioco, che ritiene sempre la frenesia nel gameplay e la presenza dei mech da utilizzare, ma avrà anche l'inedito rampino, che apporterà un sacco di nuove opzioni di gioco e soluzioni di combattimento a mezz'aria.

Subito dopo viene mostrata l'inedita campagna single-player per il gioco, con un trailer narrativo che ne mostra il contesto e le ambientazioni che andremo a giocare assieme ad una data di rilascio, 28 ottobre 2016 per PlayStation 4, Xbox One e PC. Che sia l'inizio di una costruzione narrativa più complessa per questo franchise sci-fi?

Da quello che abbiamo visto brevemente fino ad oggi (forse troppo brevemente rispetto a quanto doveva essere mostrato) sembra essere in atto un vero cambiamento per il franchise, un apporto di contenuti molto più ampio, che andrebbe a limare il problema dell'assenza degli stessi nel primo capitolo, una strada verso una completezza maggiore in generale per la serie. Speriamo solo che in futuro ci sarà qualcosa in più e alcune informazioni aggiuntive, anche perché anche a causa della sua natura multipiattaforma, il gioco susciterà maggiore curiosità. Respawn Entertainment è talentuosa e sa il fatto suo, bisogna solo avere fiducia per il futuro.

Anthony Gatto

Anthony è un ragazzo che nutre una passione viscerale per i videogiochi sin da piccolo e che ha deciso di farne un lavoro, in cui mettere in risalto il suo amore per una forma d'arte che lo accompagna ormai da sempre e condividere con tutti la voglia di discutere e confrontarsi sull'arte videoludica