AMD annuncia un nuovo hardware per PC

AMD continua imperterrita la propria attività nelle prestazioni e negli hardware su PC.

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
La nota azienda rivela un nuovo prodotto top di gamma! La nota azienda rivela un nuovo prodotto top di gamma!

Ormai AMD è diventata una delle aziende più importanti di sempre in ambito PC, riuscendo a costruirsi non solo una fetta di utenti amplissima, ma portando costantemente in campo prodotti di ottima qualità e quasi sempre impeccabili.

Non è un caso quindi che la società sia tornata di prepotenza ad annunciare un nuovo prodotto: in questo caso si tratta di una nuova scheda grafica, dal nome Radeon RX 470, che secondo l'azienda non è solo un upgrade delle prestazioni grafiche dei precedenti prodotti, ma qualcosa che presenta molte altre migliorie, che andremo a vedere assieme.

Partiamo innanzitutto con la dichiarazione di Raja Koduri, vice presidente e capo architetto della sezione tecnologica di AMD, in merito a questo nuovo prodotto, per poi andare ad analizzare le caratteristiche in sè: "Stiamo per portare Radeon Rebellion al capitolo successivo grazie alla nuova Radeon RX 470, una GPU che offre prestazioni da gaming in HD, una tecnologia futuristica e un prezzo impeccabile (225 Euro). Abbiamo definito la line-up di Radeon RX soprattutto grazie al supporto e al feedback dei nostri utenti, che hanno parlato e a che noi abbiamo ascoltato. Radeon RX 470 è una scheda premium che entusiasmerà gli appassionati di tutto il mondo."

Come di consueto per AMD, si sono fatte le cose in grande e quindi le nuove caratteristiche sono davvero molteplici. Innanzitutto, la sua architettura è formata dal DNA Polaris, un marchio di fabbrica di AMD, la scheda è mossa dall'elaborazione asincrona già usata nel recente passato dall'azienda e presenta il supporto per monitor ad alta gamma e API a bassa altezza. Da un punto di vista prettamente performativo, l'azienda non si è ovviamente risparmiata, supportando la scheda con 32 compute units, 2048 stream processors e una capacità di elaborazione fino a 4.9 teraflops con soltanto 120 watt di alimentazione, un sistema che permette di giocare una grande varietà di titoli a 60 FPS granitici in settaggi ultra abbinato ad un nuovo motore che supporterà i display in HDR. Proprio a questo proposito, è interessante notare come questa scheda grafica venga potenziata dalla quarta generazione dell'architettura GCN, che porta con sè elementi come gli shader asincroni, un motore geometrico avanzato e il supporto delle DirectX 12 e di Vulkan. Si è pensato anche al bilancio tra grandi performance e requisiti richiesti, infatti la tecnologia FinFET 14nm permetterà di giocare a fascia molto alta senza richiedere un'eccessiva potenza di sistema. Il software di questa scheda grafica è inoltre molto elastico, in quanto predisposto alla personalizzazione dell'utente grazie al controllo del clock e del voltaggio. Inoltre possiamo aggiungere alla lunga lista di qualità di questa scheda grafica il fatto di riuscire a girare in maniera silenziosa grazie all'ottimizzazione dinamica e la possibilità di essere utilizzata con tranquillità anche su altre notebook sia in termini performativi che di trasporto, con il supporto dei sistemi Thunderbolt 3 eGFX studiati appositamente per Polaris.

Che dire, non si potrebbe chiedere di meglio: ancora una volta AMD ha pensato davvero a tutto, cercando ancora una volta di portare sul mercato un prodotto di alta qualità ma andando oltre e rendendolo comodo, non invasivo e pratico per tutti gli utenti, grazie ad una fantastica ottimizzazione dell'hardware, la modularità nella personalizzazione e nell'utilizzo e soprattutto l'offerta di grandi prestazioni ma a un consumo molto basso e soprattutto un costo davvero più accessibile, riuscendo a spingere anche gli utenti meno dispendiosi a farci un pensiero. Un'altra buona mossa di un'azienda sempre al top nel suo settore.

Anthony Gatto

Anthony è un ragazzo che nutre una passione viscerale per i videogiochi sin da piccolo e che ha deciso di farne un lavoro, in cui mettere in risalto il suo amore per una forma d'arte che lo accompagna ormai da sempre e condividere con tutti la voglia di discutere e confrontarsi sull'arte videoludica