Secondo Andrew House, la realtà virtuale richiederà tempo

Gli sforzi di Sony sono concentrati su PS4 Pro. Dopo, sarà la VR?

scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
VR? Per l'ad Sony bisogna volare basso. VR? Per l'ad Sony bisogna volare basso.

La realtà virtuale, negli ultimi mesi, ha iniziato a mostrarsi al pubblico in vesti piuttosto concrete, ma per gli addetti ai lavori c'è ancora tanta strada da fare per assicurare agli utenti un'esperienza totale. Lo ha detto Andrew House, Presidente di Sony Interactive Entertainment.

L'ad presso il colosso nipponico si mantiene cauto sulle potenzialità attuali della VR, ecco cosa ha dichiarato:

“Tuttavia, continuo a sottolineare che siamo solo all’inizio e che c’è molto lavoro da fare relativamente all’interfaccia di controllo, cosa è il senso di presenza e cosa non lo è. Penso comunque che si tratti di una cosa eccitante e la ragione per la quale amo l’industria dei videogiochi è che impariamo molto velocemente”.

Con ogni probabilità, Sony al momento sta concentrando i propri sforzi su PS4 Pro, il cui lancio è previsto per metà novembre. E dopo, sarà Playstation VR?

Gabriele Laurino

Sono Gabriele, ma chiamatemi pure Gabbo. Universitario, stagista radiofonico e aspirante giornalista. Appassionato ovviamente di videogames, ma anche di cinema, letteratura, serie tv, anime, manga e comics. I generi videoludici che amo di più sono i gdr, i picchiaduro, gli sportivi e i free roaming. Il mio videogioco preferito in assoluto è indubbiamente Kingdom Hearts. Il mio obiettivo, al momento, è farmi strada in questo settore, in modo da poter unire l'esperienza giornalistica alla passione per i videogames.