Koji Igarashi sarebbe felice di poter sviluppare un titolo Metroid

Il creatore di Castlevania rivela prospettive future molto interessanti.

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
Il noto game creator giapponese sarebbe pronto ad una nuova avventura! Il noto game creator giapponese sarebbe pronto ad una nuova avventura!

Koji Igarashi è uno dei pochi pilastri viventi a rappresentare il simbolo più vivido del game design e di un modo di fare giochi davvero vecchio stile, legato a dettami e regole di forte impatto classico. Un creatore che non si è mai piegato ai trend commerciali, continuando a fare il proprio lavoro con il supporto di sé stesso, del suo team e dei suoi affezionatissimi fan.

Vederlo quindi ritornare alla ribalta, parlando di sé e dei suoi progetti futuri fa tirare un sospiro di sollievo; un po' di tempo fa lo riscoprivamo alle prese con Bloodstained: Ritual of the Night, un titolo profondamente reminiscente della sua creazione più cara e meravigliosa, Castlevania, intento a scalare gli obiettivi del suo crowdfunding e portare avanti il suo titolo più ambizioso. Ora ritorna in un'intervista, e una domanda sorge spontanea: perché Nintendo non si è mai unita a Igarashi per creare un titolo 2D dedicato a Metroid? Ecco quanto dichiarato dallo sviluppatore in merito"Nintendo è molto attenta alla preservazione delle sue IP e ad eventuali cambi nei suoi giochi. Quando ho capito che potevo creare molti giochi e farli bene, Nintendo si è spostata su Metroid Prime, evolvendo dal 2D al 3D. Quindi avevano deciso che da quel momento in poi la serie sarebbe stata completamente in 3D e la stilistica dei miei giochi non combaciava con quei criteri. Credo sia questo il motivo." La successiva domanda riguardava la volontà di Igarashi di creare in futuro un titolo di questa serie assieme a Nintendo, a cui egli ha prontamente dichiarato che sarebbe estremamente onorato, dando quindi campo libero all'azienda giapponese per un'eventuale collaborazione. 

Una dichiarazione del genere è molto importante, perché proietta un futuro interessante in termini aziendali, che potrebbe portare una convivenza lavorativa rinnovata ed interessante sotto tantissimi punti di vista. Dipenderà tutto da Nintendo e se lei stessa vorrà prendersi il rischio e osare davvero, dato che come abbiamo visto Igarashi ora è più attivo che mai e ben impiantato su sviluppi futuri ben precisi. Attendiamo ulteriori sviluppi, qui il colpo grosso può accadere davvero.

Fonte: Siliconera.com

Anthony Gatto

Anthony è un ragazzo che nutre una passione viscerale per i videogiochi sin da piccolo e che ha deciso di farne un lavoro, in cui mettere in risalto il suo amore per una forma d'arte che lo accompagna ormai da sempre e condividere con tutti la voglia di discutere e confrontarsi sull'arte videoludica