Il personaggio di Wario inizialmente doveva essere di nazionalità tedesca

Scopriamo qualche informazione interessante su un personaggio conosciutissimo!

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
L'arcinemico di Mario doveva essere nord-europeo! L'arcinemico di Mario doveva essere nord-europeo!

Oggi è il giorno di Super Mario Run, in ogni dove si sta parlando del suo rilascio e della nuova avventura dell'IP Nintendo nel mondo del gaming mobile. Tra una notizia e l'altra che ne parla, arriva qualche informazione interessante inerente ad una delle nemesi più importanti e conosciute di Mario, ovvero Wario.

Nello specifico, abbiamo delle curiosità interessanti legate proprio al personaggio, che arrivano da nientemeno che il doppiatore ufficiale, Thomas Splinder, che rivela la presenza, nei due titoli Mario Kart 64 e Mario Party 1, di due linee di dialogo in lingua tedesca, che rivelerebbero l'iniziale idea di renderlo un personaggio proveniente proprio dalla Germania. L'intera spiegazione in merito a ciò, che sembrerebbe provenire da un semplice commento sotto un video nella piattaforma YouTube di circa un anno fa, da un'idea ben chiara della questione. Di seguito quanto dichiarato: "Tutto ciò è corretto! Wario parla tedesco: dice (o meglio, io dico) 'So ein Mist!" [che significa "Oh, cavolo!"] Le registrazioni furono fatte nello studio del vecchio studio principale Nintendo (non quello attuale a Kaminoguchi) sotto la direzione di Takeshi Tezuka. Ai tempi, lavoravo ad un altro progetto con il mio amico e collega francese Julien Bardakoff (che diede la voce a Toad). La mia compagnia T.S. Word Co.Ltd. tradusse e lavorò anche il copione tedesco di Star Fox, il che può essere tranquillamente verificato nei crediti di Star Fox 64. Il concept dietro a Wario era quello di un personaggio tedesco e i direttori del doppiaggio di Nintendo volevano che parlasse tedesco. Spero che ciò risolva la questione una volta per tutte."

Notizia molto interessante e che offre un succoso retroscena per uno dei personaggi secondari più iconici della storia. A quanto pare, quindi, Wario doveva avere una linea guida ben precisa sin dall'inizio e questo si può effettivamente verificare in molteplici aspetti del personaggio stesso, tra cui la sua inflessione dialettale dura e robusta tipica dell'accento tedesco e alcune sue frasi decisamente riconducibili alla stessa lingua, come già sottolineato dallo stesso Splinder. Un elemento che comunque ha reso il personaggio indimenticabile e caratteristico, è quindi piacevole scoprire come tutto ciò facesse già parte di un character design ben definito sin dagli albori.

Fonte: Siliconera.com

Anthony Gatto

Anthony è un ragazzo che nutre una passione viscerale per i videogiochi sin da piccolo e che ha deciso di farne un lavoro, in cui mettere in risalto il suo amore per una forma d'arte che lo accompagna ormai da sempre e condividere con tutti la voglia di discutere e confrontarsi sull'arte videoludica