Premiata la collezione di videogame più vasta del mondo

Ad aggiudicarsi il premio è un collezionista di Buffalo

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
Ed ecco immortalato il vincitore insieme al suo incredibile tesoro Ed ecco immortalato il vincitore insieme al suo incredibile tesoro

Il mondo dei videogames continua ad espandersi e ad attestarlo è un premio molto particolare che fa gola a moltissimi: il Guinness World Record. In campo videoludico infatti è stata recentemente scoperta e resa nota al mondo l'esistenza della collezione di videogame più grande al mondo.

Ufficialmente vanta il numero di 10.607 titoli arrivati però ad essere più di 11.000 nello scorso anno. A mantnere viva ed espandere questa fortuna, del valore di circa $800.000 è Michael Thomasson, di 31 anni e residente a Buffalo, che oltre ad essere un appassionato è anche un insegnante di game design, animazioni 2D e storia dei videogiochi al Canisius College di Buffalo.

La sua collezione ha avuto origine con Cosmic Avenger, titolo sviluppato su Colecovision, e negli anni è stata venduta due volte per raccogliere i fondi per una Sega Genesis nel 1989 e poi nel 1998 per il suo matrimonio. Nonostante tutto dopo il matrimonio il temerario Michael ha riformato piano piano il suo tesoro acquistando circa due titoli al giorno mai a prezzo pieno, arrivando a spendere circa $3.000 all'anno.

La sua collezione comprende numerose versione delle console Xbox e Playstation oltre che una Colecovision, il Casio Loopy (console uscita nel 1995 solo in Giappone) e un calcolatore Apple Pippin (anch'esso del 1995) che però definisce "l'oggetto meno divertente in casa".
Nonostante tutto Michael precisa che non ha molto tempo per i videogame, infatti oltre al lavoro cresce anche la figlia di cinque anni e scrive riguardo ai videogame per alcune testate giornalisiche:
"Spendo tre ore di gioco alla una settimana ... se sono fortunato."

Davide Passafaro

Studente di fisica romano e cintura nera di Karatè, ama sia la logica che il nonsense. Da poco entrato nel settore, predilige i giochi stravaganti e non convenzionali, senza pero dimenticarsi delle grandi saghe come TES e Halo, di cui è molto appassionato.