Netflix sta sviluppando una serie TV live-action su Zelda?

Per la serie si lavorerebbe a stretto contatto con Nintendo

scritto da
Vota questo articolo
(3 Voti)
Zelda Live-action sì o no? Zelda Live-action sì o no?

 

Secondo un articolo del Wall Street Journal sembra che Netflix stia iniziando a lavorare ad una serie TV live-action ispirata a The Legend of Zelda, una delle serie di videogiochi più celebri di tutti i tempi.

Secondo la fonte del WSJ, Netflix è ancora nelle primissime fasi di sviluppo della serie basata su Zelda, che ovviamente riguarderà un ragazzo comune di nome Link che deve salvare una principessa di nome Zelda e salvare un mondo fantastico chiamato Hyrule. Pur essendo ancora alla ricerca di chi scriverà questa serie, Netflix la descrive come una sorta di Game of Thrones ma per famiglie, sostiene sempre la fonte.

Sembra inoltre che Netflix lavorerà a stretto contatto con Nintendo, storicamente molto severa e restrittiva sulla concessione dei diritti di immagine dei propri franchising, per garantire la fedeltà al gioco originale e a tutto l'universo di Hyrule.

Essendo ancora nelle fasi preliminari potrebbe ancora succedere di tutto prima che la serie veda la luce, il progetto potrebbe essere accantonato da Netflix o da Nintendo in qualsiasi momento.

Una portavoce ufficiale di Netflix si è rifutata di commentare, mentre un portavoce di Nintendo ha dichiarato che l'azienda "non commenta voci di corridoio, gossip e speculazioni".

Di certo la ferita per il terribile e famigerato film live-action "Super Mario Bros" del 1993 con Bob Hoskins è ancora aperta, mentre ricordiamo ancora con un misto di emozioni positive e negative le serie animate di Zelda e Mario a cavallo tra fine anni '80 e inizio '90.

Voi che cosa ne pensate? Vedete di buon occhio una serie live-action su The Legend Of Zelda oppure preferite che i videogiochi Nintendo restino tali? E quali potrebbero essere gli attori giusti per interpretare i mitici personaggi della serie? Non ci resta che attendere eventuali sviluppi e incrociare le dita, sperando che Nintendo garantisca per la qualità della serie come ha sempre fatto per i propri videogames.

Francesco Roggero

Nintendista assolutista, tv producer, photobomber di professione. Una volta ha osato non comprare un gioco Nintendo alla data di uscita e gli è partita una catena di Sant'Antonio.
Ama i personaggi inutili tipi Waluigi e Baby Rosalina ed è andato in Giappone solo per comprare le cover del New 3DS più rare.