Famitsu svela nuovi dettagli su Final Fantasy Explorers

Grazie a nuove dichiarazioni di Atsushi Hashimoto e Takahiro Abe

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
3DS
Non abbiate paura della difficoltà! Non abbiate paura della difficoltà!

Come ricorderete ieri Famitsu aveva svelato nuove informazioni su Final Fantasy Explorers tramite un'intervista fatta al project manager Takahiro Abe e al director Atsushi Hashimoto. Oggi una nuova parte di questa chiacchierata è stata tradotta, svelando così anche ai lettori occidentali nuovi dettagli su questo titolo in arrivo solo su Nintendo 3DS. Il primo argomento di questa seconda parte è stata la difficoltà del gioco ed il primo a rispondere è stato Hashimoto "mi piacerebbe creare un sistema che riesca a far giocare e divertire anche coloro che non hanno esperienza con gli action games. Ovviamente non mancheranno abilità e manovre che i giocatori più stagionati potranno usare.".

Abe ha poi aggiunto "pensate ad un titolo che abbia la natura strategica degli RPG unita alla possibilità di combinare sia le classi che le abilità, credo sia qualcosa che tutti possano fare. Ma non vi preoccupate, perché non mancheranno delle quest più difficili per i giocatori che cercano una sfida maggiore." ha poi continuato specificando che "ci sarà un modo per modificare la difficoltà delle missioni, quindi se non riuscite a completarne una, potete sempre diminuire la difficoltà.".

I due hanno poi parlato del "Resonance System", ovvero un sistema che permetterà ai giocatori di eseguire degli attacchi combinati utilizzando diverse abilità. Nonostante possa ricordare un semplice attacco combinato contro i nemici, Abe ha specificato che questo sistema potrà essere usato anche se i due combattenti sono lontani. Anche se Famitsu ha espresso qualche dubbio, Hashimoto ha poi aggiunto che stanno lavorando per rendere tutto fattibile, dichiarando "quando si parla di Final Fantasy... La prima cosa a cui si pensa sono le Airships". Quindi probabilmente questi attacchi potrebbero avvenire tramite l'utilizzo delle famose Airships, anche se ovviamente bisognerà vedere come verrà implementato il tutto.

Una delle zone presenti nel gioco

E' stato poi confermato che nonostante i Chocobo non saranno utilizzati per il trasporto, questi saranno presenti come nemici da poter reclutare. Ed è proprio sull'argomento della cattura dei mostri che la rivista continua. A quanto pare per ottenere i mostri nemici, non si dovrà far altro che sconfiggerli. Se siete fortunati potete ottenere un oggetto che una volta portato in città, darà vita al mostro che ce l'ha dato. Come già svelato, ci saranno molti mostri che potete allenare e inserire nel party, più forte è un nemico e più difficile sarà ottenerlo ovviamente.

Famitsu ha poi chiesto se ci saranno delle scene che mostreranno parti della storia del titolo, a questo proposito Hashimoto ha dichiarato "si, c'è una storia principale. Una volta creato il personaggio, il giocatore vestirà i panni di questo avatar, però non stiamo puntando a rendere la storia emozionante come succede nei capitoli numerati." ha poi aggiunto "però la trama andrà oltre all'isola nel quale è ambientato, inoltre c'è un'ambientazione per il mondo esterno, dove ci saranno nuove quest e NPC.".

Infine si parla anche della classe Summoner. Come ricorderete in Final Fantasy Explorers uno degli obiettivi sarà quello di configgere proprio le Summons, quindi questa classe come verrà utilizzata? Anche se non sono entrati nel dettaglio, i due hanno dichiarato che ci sarà un cambiamento che ci permetterà comunque di utilizzare il potere di questi esseri, ma al momento non è chiaro come.

Non possiamo che salutarvi quindi, ricordandovi che Final Fantasy Explorers è atteso solo per Nintendo 3DS per una data ancora da annunciare.

Daniele Solimene

Nato e cresciuto con la serie Pokemon ha poi deciso di tuffarsi nel mistico mondo di Halo, passando per mille mila giochi fantasy.