Come incontreremo Sherlock Holmes in The Great Ace Attorney?

La risposta arriva grazie al nuovo numero di Famitsu

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
3DS
Un viaggio in Inghilterra! Un viaggio in Inghilterra!

Grazie al nuovo numero della rivista Giapponese Famitsu, non solo possiamo vedere per la prima volta le immagini di Sherlock Holmes e Watson, ma scopriamo anche come il protagonista di The Great Ace Attorney incontrerà questi due. Ryuunosuke inizialmente studierà in Giappone durante il periodo Meiji, ma dopo aver finito con la teoria, cercherà di mettere in pratica tutto ciò che ha imparato. Proprio per questo motivo partirà per l'Inghilterra, dove incontrerà sia Sherlock Holmes che Iris Watson, la spalla del famoso detective che questa volta sarà una bambina di otto anni, come avevamo svelato in una vecchia notizia.

Questo incontro avrà ripercussioni anche a livello di gameplay a quanto pare, oltre alle fasi di investigazione e quelle nell'aula di tribunale, avremo a disposizione una nuova funzione chiamata "Joint Reasoning", grazie alla quale Sherlock aiuterà il protagonista. Questa novità non è stata ancora spiegata nel dettaglio, anche se forse sarà simile al sistema di ragionamento di Miles Edgeworth nei due titoli a lui dedicati (Ace Attorney Investigation). Non ci resta che salutarvi per il momento, ricordandovi che The Great Ace Attorney è un'esclusiva per Nintendo 3DS che non ha ancora una data di uscita precisa.

Francesco Giordano

Amante dei videogiochi da quando era bambino, ha iniziato la sua avventura con un Commodore 64. La sua prima esperienza nel mondo della redazione invece risale a qualche anno fa, saltando di sito in sito fino ad arrivare a Kingdomgame. I suoi generi preferiti sono i Giochi di Ruolo Giapponesi, Dungeon Crawler e di Avventura. Conosce anche qualche MMO, soprattutto quelli gratis, visto che non dovendo pagare se ne approfitta e, almeno per provare, li scarica. Pericolosissimi sono i giochi dove si possono creare personaggi, di solito tende a cancellare e iniziare nuovamente la partita per provare tutte le classi o altro, terminando tardi o proprio mai alcuni titoli.