Cancellato un nuovo Metroid, dettagli di una triste storia

Samus non ce l’ha fatta: il progetto nato per Nintendo 3DS è stato abbandonato.

scritto da
Vota questo articolo
(3 Voti)
3DS
Metroid, una delle serie più amate dai Nintendo Fans Metroid, una delle serie più amate dai Nintendo Fans

Alla sola pronuncia della parola "cancellato", nella mente dei videogiocatori viene generata quella particolare sensazione che prende il nome di tristezza. E’ uno stato d’animo molto particolare, un mix di emozioni che solo un videogiocatore speranzoso di metter mano ad una nuova avventura, è in grado di riconoscere all’istante.

Solo un paio di giorni fa, BioWare annunciava la cancellazione del suo Shadow Realms, un progetto molto ambizioso, capace di far sognare gli amanti dei giochi di ruolo di tutto il mondo. Oggi invece, vi raccontiamo un’altra storia che punta a far leva sulla medesima situazione: la cancellazione di un nuovo videogioco della serie Metroid, atteso da tutti i Nintendo Fans da fin troppi anni.

Samus è apparsa recentemente nel nuovo Super Smash Bros. per Nintendo 3DS e Wii U come personaggio giocabile. Un mito con il quale tutti i videogiocatori amano scattare dei selfie da condividere sul Miiverse. La sua ultima avventura risale al 2010 con quel Metroid: Other M che poco ha convinto il grande pubblico, nonostante le note a tratti dolci, della critica. E’ quindi triste apprendere della cancellazione di un nuovo titolo ad essa dedicato, questa volta pensato per Nintendo 3DS e passato – non ufficialmente – per le mani di Next Level Games.

I dati raccolti dal web fanno riferimento ad un periodo antecedente al rilascio di Luigi’s Mansion: Dark Moon, ma successivo a Punch-Out!! Per Wii, nel quale Next Level Games stava lavorando ad un prototipo dedicato alla storica serie di Metroid, proprio come dimostrano le bozze presenti nel portfolio di uno dei Designer della compagnia.

C’è la figura di Samus Aran in una forma più "cartoonesca", insieme ad alcuni degli ipotetici nemici che avremmo combattuto nell’avventura. Il ritorno di questo grande franchise avrebbe ricalcato le orme di Super Metroid e Metroid Fusion, con un gameplay veloce, frenetico e dallo stile grafico in 2.5D, forte anche dell’effetto 3D di cui è dotato Nintendo 3DS nativamente.

L’ultimo a parlarci di questo titolo è stato Liam Robertson di Unseen64, noto portale che tratta questo genere di storie. Come quali storie? Quelle legate ai videogiochi in versione beta o completamente scomparsi nel nulla. La storia che racconta Robertson è quella che vi abbiamo appena descritto, con una Samus più esile e atletica rispetto al passato.

Liam ha inoltre confermato che il diretto responsabile del progetto recentemente cancellato è proprio una software house occidentale, senza poter però specificare chi sia. Gli indizi raccolti fin’ora ovviamente portano a pensare proprio al team di Next Level Games, oggi apparentemente impegnato in altro.

Il futuro della serie Metroid al momento sembra vagare in un limbo, proprio come descritto da Shinya Takahashi di Nintendo durante l’ E3 2014. Molti fans sperano ancora di vedere il franchise in mano a Retro Studios, autori di quel Metroid Prime da record. Ma la realtà purtroppo è sempre nel mezzo e l’ultima volta, almeno in merito alle avventure di Samus, non è andata proprio come i videogiocatori speravano e quel semi sconosciuto di Metroid: Other M, è proprio li a ricordarcelo.

[Via NWR]

Federico D'Aco

'Old-School' è il termine che più lo rappresenta. Amante dei vecchi classici per console e computer, ha un debole per i titoli e le piattaforme targate Nintendo, alle quale non riesce proprio a dire di no. Qualcuno fra gli amici più stretti afferma di averlo visto possedere e giocare con console targate SEGA, Sony e Microsoft, ma le prove non sono ancora state pubblicate.