Secondo Michael Pachter, Nintendo Switch dovrebbe costare 249$ per avere successo

Secondo il famoso analista, un prezzo dai 249$ in giù sarebbe perfetto per far vendere la console

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
NINTENDO SWITCH
Voi la comprereste a quel prezzo? Voi la comprereste a quel prezzo?

Nel corso degli ultimi giorni, dopo i diversi rumor che vedrebbero l'arrivo di Nintendo Switch, nuova ed attesa console ibrida made in Nintendo che dovrebbe unire le qualità grafiche di una home console con la comodità di movimento offerta da una console portatile, ad un competitivo prezzo di circa 249€, i forum ed i siti videoludici di tutto il mondo sono stati invasi dalle più disparate dichiarazioni da parte di critica, pubblico e sviluppatori, con solo Nintendo stessa che non ha voluto in alcun modo commentare la vicenda.

Nel mentre, però, anche il famoso analista Michael Pachter ha voluto dire la sua a riguardo del prezzo di questa interessante console in arrivo sugli scaffali nel marzo 2017, specificando in particolare come il prezzo di Nintendo Switch dovrebbe aggirarsi intorno ai 249$ (o 249€, che dir si voglia) per riuscire ad avere successo tra i videogiocatori. Qui di seguito potete leggere quanto dichiarato:

"Penso che Nintendo debba fare una console che sia competitiva con Playstation 4, che ora costa $249. Può essere leggermente meno performante a $249, e la gente potrebbe comprarla perché è una console Nintendo. Probabilmente non potrà giustificare un prezzo superiore ai $299, che è il prezzo attuale di Xbox One S, a meno che non sia più potente di queste due console, il che non sembra probabile con un chipset Tegra. Penso che il prezzo debba essere tra $199 e $299. Sotto i $200 che non mi aspetterei, anche se ciò vorrebbe dire veder letteralmente volare le console dagli scaffali. $249 penso sia il prezzo giusto"

Luca Di Carlo

Sono un grande amante di videogiochi, cartoni animati, fumetti e dolci che preferisce passare la giornata a videogiocare piuttosto che a studiare per i corsi d'esame all'università; essendo anche un grande casanova, ho scoperto il mio primo vero amore dopo aver attaccato la spina della mia Playstation 1 alla corrente.