Primi problemi tecnici per Switch

Arrivano gli inevitabili primi reclami per Switch, i dead pixels sembrano un problema davvero spinoso per gli utenti

scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
NINTENDO SWITCH
Dannati pixel cadaveri a rovinarci la festa! Dannati pixel cadaveri a rovinarci la festa!

Rilasciata sul mercato da soli tre giorni la console Nintendo vede già arrivare i primi reclami. In particolare si segnala il fenomeno dei "dead pixels", ovvero la mancata funzionalità di alcuni pixel dello schermo della console, e le prime "bluescreen of death", ovvero quando appare la famigerata schermata blue e non c'è più nulla da fare per l'hardware della console.

Altri problemi segnalati sono stati alcune unità che davano fastidiosi sfarfallii, mentre più inusuale risulta il problema estetico degli adesivi. Alcuni utenti infatti, avrebbero riportato dei danni, solo estetici, alla scocca della console dopo avere applicato degli adesivi ufficiali. Subito dopo è arrivata la notizia che la console non è conpatibile con nessun tipo di adesivo, quindi invitiamo gli utenti a non applicarne.

La maggior parte dei problemi si è risolta con una sostituzione mentre la situazione si è rivelata più complessa per il problema dei dead pixels. Nintendo sostiene che avere "alcuni" pixel morti è normale per gli schermi LCD e che non saranno sostituite le console a meno che il numero non influisca sull'esperienza di gioco. Sembrerebbe che anche molti rivenditori avrebbero fissato una soglia limite per sostituire le unità interessate. Vedremo come si evolverà la situazione, soprattutto iun base al numero di unità colpite dal problema. Anche voi avete avete riscontrato problemi, fatecelo sapere nei commenti.

Fonte: vg247

Lorenzo Gaetani

Un amante del Fantasy in tutte le sue sfumature, all'inizio coltivata attraverso la lettura, poi i primi computer, i primi giochi e la passione per questo nuovo mezzo narrativo. Inizia a macinare ore di gioco con classici come Aladdin, Diablo 2 e l’immortale Age of Empires 2. Arrivano altre piattaforme e altri videogiochi, ma i generi preferiti sono sempre gli RPG, adorando letteralmente, titoli recenti che hanno unito al fantasy classico le atmosfere cupe di Lovecraft come Darkest Dungeon e Dark Souls Saga.