Rilasciato un nuovo trailer per il gioco indie OMORI dopo un lungo silenzio

OMOCAT rilascia un nuovo trailer del gioco, ancora su Kickstarter.

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
3DS PS VITA PC
OMORI si fa sentire di nuovo, dopo molto tempo! OMORI si fa sentire di nuovo, dopo molto tempo!

Iniziamo questo nuovo anno con una buona notizia dei sostenitori del progetto legato ad OMORI, primo titolo creato dal designer ed artista OMOCAT assieme ad alcuni collaboratori, che venne creato nel 2014 e che per una serie di motivi subì un forte arresto, soprattutto per quanto riguarda aggiornamenti sul progresso del titolo stesso.

All'alba del 2017, gli sviluppatori hanno pubblicato su YouTube un nuovo trailer dedicato al gioco, una breve sinossi narrativa che mostra il contesto di gioco e mostra attivamente la doppia natura del titolo, che si divide tra un universo pacifico e amichevole e uno estremamente più oscuro e minaccioso, con nuance cupe e tendenti all'horror più puro. Come possiamo vedere, il titolo, realizzato inizialmente con RPGmaker, è strutturato come un titolo dalla grafica minimalista in-game, mentre le cutscenes del gioco sono disegnate ed animate, nello specifico proprio dallo stesso OMOCAT, e possiamo notare come sia la stessa storia, nonostante ancora non ci sia dato saperne i dettagli, ad essere una lenta discesa nel terrore, ragion per cui possiamo vedere due tipologie di setting differenti. I dettagli sono volutamente frammentari e sfumati, ma nelle immagini possiamo notare almeno una leggera propensione ad un gameplay da RPG, con diversi dialoghi con NPC e alcuni ambienti esplorabili. Un resoconto abbastanza interessante di ciò che sarà l'anima del titolo.

Oltre a ciò, però, OMOCAT si è preso la responsabilità di accompagnare questo video con un corposo update, che chiarifica i motivi legati al lunghissimo silenzio e i molteplici rinvii del gioco. Essenzialmente, quello principale è dovuto al motore di gioco utilizzato, che passa ufficialmente da RPGmaker VX Ace a MV, in quanto la prima versione è ormai datata e non riceverà aggiornamenti, mentre d'altra parte il passaggio ad una nuova versione ha portato a dover aspettare l'arrivo dei nuovi aggiornamenti e di conseguenza il doversi adeguare ad essi per risolvere i vari problemi di stabilità, pena il rischio che il gioco potesse non funzionare del tutto sulla gran parte dei PC, ma anche risistemare plugin e assets interi per proseguire con lo sviluppo. L'intenzione è quella di studiare una gestione dell'engine che prevenga ulteriori rinvii. Un altro serio problema consequenziale a questo è dovuto ai molteplici problemi di salute che gli stessi sviluppatori hanno vissuto per via dello stress accumulato nell'ultimo periodo, che anche qui ha portato ad un'ulteriore dilazione temporale. Per arginare questi problemi dovuti ad un rilascio così lungo, gli sviluppatori hanno deciso di premiare i sostenitori anticipatamente, ovvero al prossimo febbraio, spedendo spillette, t-shirts e felpe in quel periodo

Un progetto che si fa di nuovo vivo con tutte queste informazione è sicuramente un sospiro di sollievo, considerando che aveva attirato l'attenzione di molti e che ottenne grande supporto dal pubblico, che non ha aspettato miglior occasione per riconfermare di nuovo, fortunatamente, l'attesa per questo progetto, riuscendo a capire e comprendere i motivi legati a questo lungo stallo. Un 2017 che inizia nel migliore dei modi, a quanto pare, e che sembra dover proseguire nella direzione giusta, da ora in poi, fino al rilascio effettivo.

Fonte: NintendoEverything.com

Il nuovo trailer che fa ritornare OMORI sotto i riflettori!
Anthony Gatto

Anthony è un ragazzo che nutre una passione viscerale per i videogiochi sin da piccolo e che ha deciso di farne un lavoro, in cui mettere in risalto il suo amore per una forma d'arte che lo accompagna ormai da sempre e condividere con tutti la voglia di discutere e confrontarsi sull'arte videoludica