Gli sviluppatori di ARK potrebbero ricompensare i modder migliori

Le mod sono sempre state un argomento scottante, Studio Wildcard si sbilancia con una proposta che se realizzata potrebbe rivelarsi davvero interessante: pagare i modder.

scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
PC
Gli studi che producono i videogiochi che pagano i modder migliori, vi sconfinfera l'idea? Gli studi che producono i videogiochi che pagano i modder migliori, vi sconfinfera l'idea?

Come tutti sappiamo, soprattutto su PC, alcuni giochi godono di comunità molto attive che sfornano grandi quantità di Mod di tutti i tipi che spesso migliorano il gioco o lo rendono più vario e divertente.

Alcuni giochi hanno decisamente giovato di questa attività, basti pensare a titoli oome Skyrim o Team Fortress 2, ma in molti casi i modder sono eroi senza gloria. Applauditi dai videogiocatori per i loro sforzi, riescono difficilmente a generare introiti. Qualche tempo fa Valve e Bethesda avevano provato a unirsi per creare una piattaforma in grado di organizzare e permettere ai creatori delle mod di guadagnare ma i giocatori non hanno reagito con entusiasmo, affondando di fatto il progetto.

Ora gli sviluppatori di Ark: Survival Evolved esprimono l'idea di voler "assumere" i 15 modder più prolifici della community, ricompensandoli con appena 4000 dollari di stipendio. Questa iniziativa vorrebbe dare la possibilità a questi coraggiosi sviluppatori indipendenti i mezzi per sostentare quello che, a questo punto, non sarebbe più un hobby ma un lavoro; di conseguenza incoraggiando lo sviluppo di contenuti qualitativamente migliori. Quest'iniziativa potrebbe essere interessante, staremo a vedere se Studio Wildcard lo farà per davvero e come.

Fonte: vg247

Lorenzo Gaetani

Un amante del Fantasy in tutte le sue sfumature, all'inizio coltivata attraverso la lettura, poi i primi computer, i primi giochi e la passione per questo nuovo mezzo narrativo. Inizia a macinare ore di gioco con classici come Aladdin, Diablo 2 e l’immortale Age of Empires 2. Arrivano altre piattaforme e altri videogiochi, ma i generi preferiti sono sempre gli RPG, adorando letteralmente, titoli recenti che hanno unito al fantasy classico le atmosfere cupe di Lovecraft come Darkest Dungeon e Dark Souls Saga.