The Long Dark: la nuova frontiera dei giochi Survival

Un nuovo genere videoludico arriva dagli Indie games

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PC
Il nuovo gioco indie di sopravvivenza Il nuovo gioco indie di sopravvivenza

I giochi indipendenti sono ormai diventati una realtà sempre più presente nel panorama videoludico internazionale e quando si mettono insieme le parole "indie" e "sopravvivenza", l'ovvio risultato è Minecraft.

Oggi però, non siamo qui per parlare del cubettoso videogioco di Mojang, quanto di una new entry sul mercato: The Long Dark, survival sandbox del team canadese Hinterland che vi catapulterà in una fredda landa desolata, abbandonati a voi stessi, braccati dagli animali selvaggi e dalla Natura stessa. '’obbiettivo? Sopravvivere per svelare i segreti dietro la catastrofe che ha sconvolto il mondo.

I suoi sviluppatori si sarebbero ispirati a famosi open-world come STALKER e Fallout 3, mentre la parte di sopravvivenza verrebbe da DayZ e Miasmata. Niente zombie nel titolo canadese, ma nemici molto più temibili: il freddo, la fame e la sete. L'interfaccia di gioco, molto basilare e spartana, vi informerà infatti del vostro stato di salute (se siete affamati, avete freddo o sonno) e della vostra riserva di calorie. Ogni azione ha un determinato consumo di calorie, ovvero più vi muoverete più energia brucerete e dovrete tener d'occhio attentamente quell'indicatore, onde evitare di ritrovarvi sfiniti in mezzo ai boschi.

Il progetto è ancora in lavorazione ed è possibile finanziarlo tramite l'apposita campagna Kickstarter. Di seguito, è disponibile un video in lingua inglese per dare un primo sguardo al gameplay.

Matteo Joliveau

Videogameplay di The Long Dark