Retro World: riviviamo la nostra infanzia da videogiocatori

Un titolo indie dedicato alla vita dell'hardcore gamer

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PC
Il videogioco che abbiamo sempre sognato! Il videogioco che abbiamo sempre sognato!

Il piccolo studio di Scary Pixel, formato da alcuni ex talenti che hanno collaborato con LucasArts, ha lanciato una campagna Kickstarter per la pubblicazione di Retro World, un'avventura condita da elementi action e rpg, caratterizzata da una grafica 2D in stile retrò.

Il nostro compito sarà quello di giocare, collezionare, vendere e comprare videogiochi attraverso quattro generazioni di console, il tutto per capire in che modo i videogiochi prendono vita.

La grafica di questo gioco è stata fortemente influenzata dalla serie Earthbound (Mother) di Nintendo, sfruttando pixel art 2D su un mondo open world 3D. Fra le caratteristiche uniche di questo progetto è possibile menzionare la partecipazione ai lanci notturni dei videogiochi, tornei, acquisto di riviste specializzate con trucchi, suggerimenti e recensioni dei nuovi titoli, il tutto attraverso un pasaggio temporale di 30 anni. Si potrà giocare da 1 a 4 giocatori sia in modalità cooperativa che competitiva, a seconda del videogioco per console o cabinato arcade che troveremo.

Il mondo virtuale proposto in Retro World è riassumibile esattamente come la vita di un vero videogiocatore, abbastanza comprensibile anche attraverso le prime immagini di gioco e un video dimostrativo visibili in calce.
Se i finanziamenti dovessero andare a buon fine, Retro World sarà disponibile su Windows PC, Linux e Mac entro dicembre 2014.

Un video dimostrativo per Retro World
Federico D'Aco

'Old-School' è il termine che più lo rappresenta. Amante dei vecchi classici per console e computer, ha un debole per i titoli e le piattaforme targate Nintendo, alle quale non riesce proprio a dire di no. Qualcuno fra gli amici più stretti afferma di averlo visto possedere e giocare con console targate SEGA, Sony e Microsoft, ma le prove non sono ancora state pubblicate.