Facebook acquista Oculus VR, società dietro Oculus Rift

L'acquisizione sembra puntare a nuove vette per il gaming, la comunicazione e l'esperienza social

scritto da
Vota questo articolo
(3 Voti)
PC
Facebook fa un nuovo acquisto! Facebook fa un nuovo acquisto!

Facebook ha ufficialmente acquistato la società Oculus VR per 2 miliardi di Dollari. Nata come semplice social Network, la creatura di Mark Zuckemberg sembra voler abbracciare e puntare forte anche su altri settori, proprio come quello del gaming e delle comunicazioni. I dettagli dell'accordo prevedono un versamento di 400 milioni in denaro, più 23,1 milioni in azioni di Facebook. L'accordo prevede anche 300 milioni di dollari in contanti e azioni nel caso in cui si raggiungessero determinati traguardi.

"Quella mobile è la piattaforma di oggi, e ora iniziamo a tenerci pronti per le piattaforme di domani," ha detto Mark Zuckerberg, CEO di Facebook, continuando "Oculus ha la chance di creare la piattaforma più social di sempre, cambiando il modo in cui lavoriamo, giochiamo e comunichiamo.”.

"Siamo eccitati di lavorare con Mark e il team di Facebook per creare la migliore piattaforma per la realtà virtuale al mondo," dice Brendan Iribe, co-fondatore e CEO di Oculus VR, continuando "Crediamo che la realtà virtuale sarà pesantemente definita da esperienze social che collegheranno le persone in nuovi e magici modi. È una tecnologia trasformativa e dirompente, che permette al mondo di provare l’impossibile, ed è solo l’inizio.”.

Lasede principale di Oculus VR resterà a Irvine, in California, continuando il proprio lavoro su Oculus Rift, la piattaforma per la Realtà Virtuale. La transazione sarà conclusa entro la fine del secondo quarto del 2014.

Federico D'Aco

'Old-School' è il termine che più lo rappresenta. Amante dei vecchi classici per console e computer, ha un debole per i titoli e le piattaforme targate Nintendo, alle quale non riesce proprio a dire di no. Qualcuno fra gli amici più stretti afferma di averlo visto possedere e giocare con console targate SEGA, Sony e Microsoft, ma le prove non sono ancora state pubblicate.