Svelati i requisiti minimi di Dying Light

Non servirà un PC troppo potente come si sosteneva in passato

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PC
Ecco l'equipaggiamento necessario per giocare su PC! Ecco l'equipaggiamento necessario per giocare su PC!

I requisiti di sistema ufficiali per Dying Light su PC sono stati svelati e non sono così elevati secondo le informazioni ricevute in passato. Nella pagina di Dying Light su Steam, si sosteneva che per far girare decentemente il gioco servissero 8 GB di RAM, ma adesso ne servono solo 4GB di RAM per i requisiti minimi. I requisiti ufficiali sono in aggiornamento, e quindi molto più facili da soddisfare:

 Minimo:

  • OS: Windows® 7 64-bit / Windows 8 a 64-bit / Windows 8.1 a 64-bit
  • Processore: Intel® Core ™ i5-2500 @ 3.3 GHz / AMD @ 3,5 GHz-8320 FX
  • Memoria: 4 GB di RAM DDR3
  • Disco rigido: 40 GB di spazio libero
  • Grafica: NVIDIA® GeForce® GTX 560 / AMD Radeon ™ HD 6870 (1GB VRAM)
  • DirectX®: Versione 11
  • Suono: DirectX® compatibile

Raccomandato:

  • OS: Windows® 7 64-bit / Windows 8 a 64-bit / Windows 8.1 a 64-bit
  • Processore: Intel® Core ™ i5-4670K @ 3.4 GHz / AMD @ 4.0 GHz-8350 FX
  • Memoria: 8 GB di RAM DDR3
  • Disco rigido: 40 GB di spazio libero
  • Grafica: NVIDIA® GeForce® GTX 780 / AMD Radeon ™ R9 290 (2GB VRAM)
  • DirectX®: Versione 11
  • Suono: DirectX® compatibile

Dying Light uscirà il 27 gennaio 2015 per PS4, Xbox One e PC.

Gabriele Bodini

Francesco Giordano

Amante dei videogiochi da quando era bambino, ha iniziato la sua avventura con un Commodore 64. La sua prima esperienza nel mondo della redazione invece risale a qualche anno fa, saltando di sito in sito fino ad arrivare a Kingdomgame. I suoi generi preferiti sono i Giochi di Ruolo Giapponesi, Dungeon Crawler e di Avventura. Conosce anche qualche MMO, soprattutto quelli gratis, visto che non dovendo pagare se ne approfitta e, almeno per provare, li scarica. Pericolosissimi sono i giochi dove si possono creare personaggi, di solito tende a cancellare e iniziare nuovamente la partita per provare tutte le classi o altro, terminando tardi o proprio mai alcuni titoli.