Il direttore esecutivo di EA si pronuncia contro i remastered

La considera una pratica il cui unico fine è fare fatturato senza investire troppo

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PC
Peter Moore, direttore esecutivo di EA Peter Moore, direttore esecutivo di EA

Negli ultimi tempi la pratica di fare "HD collection", remake e remastered di vecchi titoli - ma anche non troppo - sta diventando affermata nel mercato videoludico: con l'avvento di PS4 ed Xbox One la tendenza è cresciuta a tal punto che i titoli riproposti in alta definizione stanno superando quelli effettivamente nuovi. Anche Nintendo non è esente dal fenomeno, anche se i suoi remake sono titoli rifatti da zero con piccole aggiunte, non un semplice cambio di textures/filtri/risoluzione.

A tal proposito si è espresso Peter Moore, direttore esecutivo di EA, sottolineando la mancanza di idee nuove e l'ottimo rapporto budget/vendite che derivano da questa situazione. Moore afferma "Siamo in una compagnia a cui piace andare avanti", escludendo qualsiasi possibile remake delle IP marchiate Electronic Arts.

Effettivamente Sony, Microsoft e Nintendo stanno speculando davvero un po' troppo su vecchie IP, ma purtroppo finché le vendite saranno buone non avranno motivo di smettere. E voi, cosa ne pensate? Siete pro o contro i remastered/remake? Fateci sapere la vostra al riguardo con un commento!

Daniele Ricciardi

Salve, io sono Daniele, ma potete chiamarmi -DIX. Tra le mie passioni spiccano libri, musica, film e, come avrete intuito, i videogiochi, e cerco di comunicarle al mondo insieme ad i miei pensieri ed idee facendo video su Youtube e scrivendo articoli