Le prossime GPU di AMD saranno il doppio più efficienti delle proposte attuali

immaginate una R9 Nano ancora più piccola e potente. Ci riuscite?

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
PC HARDWARE

A dirlo è nientemeno che Lisa Su, CEO di AMD, la cui frase può essere tradotta in quanto segue:

"Siamo inoltre concentrati nel portare la prossima generazione di GPU nel 2016, che porterà un miglioramento dell'efficienza pari al doppio delle proposte attuali, grazie a migliorie architetturali e un processo produttivo FinFET migliore"

La prossima generazione dovrebbe avere nome in codice "Greenland", portare ad un raddoppio nel numero di transistor rispetto alla attuale proposta "Fiji", passando da 8.9 a 18 miliardi. Stando alla precedente dichiarazione avremo finalmente tra le mani una GPU prodotta a 16 nanometri, e quindi un vero cambiamento rispetto alle proposte degli ultimi anni.
Ovviamente un raddoppio dell'efficienza non significa un raddoppio delle prestazioni, ma anche solamente un 50% in più garantirebbe una ottima esperienza 4K a 60fps fissi, nonchè la potenza necessaria a gestire i nuovi visori a realtà aumentata.

Non ci resta che attendere, scrutando anche i movimenti in casa Nvidia, secondo gli ultimi rumor, infatti, la casa verde utilizzerà HBM2 solo sui prodotti di fascia enthusiast e pro, delegando alle proposte gaming le "nuove" GDDR5X, decisamente più prestanti delle attuali memorie, ma non allo stesso livello delle nuove HBM (di cui si vocifera un probabile bandwidth pari ad 1TB/S).

Francesco Mogavino

Abbandonate le console dopo aver consumato e distrutto ben tre PS1, sono ritornato su Xbox360 solo per la mia smodata passione per i JRPG.
Cerco ancora un gioco che possa darmi le emozioni di Final Fantasy VIII, divertirmi come un BulletStorm o appassionarmi come AudioSurf. Non cerco la perfezione nei giochi ma solo la capacità di trasmettere emozioni e divertimento.
La PC Master Race scorre forte in me, la passione e curiosità per il mondo dell'hardware è cresciuta a dismisura da quando me ne avvicinai molti anni fa grazie ad una rivista di giochi per pc.
E se il pc non regge i 60frame, è la fine.
Sono salito sulla nave Kingdomgame cogliendo l'opportunità di espandere e condividere la mia passione con la mia razza, i Gamers.