ASUS conferma lo sviluppo di una periferica in stile HoloLens

il prezzo si aggirerà attorno ai 3.000 dollari (US) e sarà disponibile agli sviluppatori come developers kit entro il 2016

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
PC
Competitor o sviluppatore Third Party? Competitor o sviluppatore Third Party?

Dopo aver fatto un breve cenno alla volontà di sviluppare un headset per la realtà aumentata, ritenendo che “la realtà aumentata diventerà una parte importante nella vita delle persone” (fonte: CNET) il CEO Johnny Shih non ha tuttavia rilasciato ulteriori dichiarazioni circa il prototipo della casa, lasciando ancora in sospeso se la periferica di realtà aumentata sarà un semplice clone dell Hololens di casa Microsoft o verrà sviluppato con priorità diverse.

Lo scorso 21 gennaio Microsoft svelava insieme al nuovo sistema operativo Windows 10, una nuova periferica di realtà aumentata sotto forma di smart-glasses, in una convincente seppure fin troppo curata presentazione venivano mostrate da subito le potenzialità ludiche e professionali della nuova creatura di casa Microsoft. Nonostante l'ammissione (alle volte anche involontaria) di svariati bug, tra i quali il ridotto campo visivo, Microsoft ha in piano di rilasciare ufficialmente l'Hololens durante la prima parte del 2016 con svariate app ad accompagnarlo all'uscita.

Salta subito alla mente la periferica della casa competitor Sony, il Project Morpheus ora diventato Playstation VR. Effettivamente le due periferiche sono differenti; mentre l'Hololens di Microsoft immerge elementi virtuali nel campo visivo dell'utente, la realtà virtuale vi immergerà completamente in una simulazione. Di qui gli sviluppi per entrambe le tecnologie possono essere vari; passando dai videogiochi al campo medico, queste nuove periferiche sembrano delle grandi promesse della tecnologia, quasi mettendo in discussione l'idea stessa di tecnologia di come la viviamo noi ora. (Basti pensare a come si vociferava un possibile interesse di Mark Zuckerberg nel prototipo Sony). Sarà dunque la realtà aumentata di Microsoft il futuro? Vi terremo aggiornati, come sempre, su Kingdomgame.it.

Una demo pubblica dell'hololens
Roberto TankMan Cirillo

Conosco i videogame da quando ho memoria, non ho particolari gusti anche se la mia serie preferita è Gran Turismo. Adoro ogni forma d'arte; dal cinema alla musica compresi i videogame stessi, i quali hanno saputo trovare il proprio posto all'interno della cultura pop e trascendere il carattere di mero passatempo infantile per imporsi come medium di preferenza di sceneggiatori e registi, dal quale raccontare storie e far vivere sempre nuove esperienze.