Call of Duty: Ghosts su Xbox 360 solo 12 player online

e nuove informazioni sull'installazione del gioco!

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
XBOX 360 PS3 PC XONE PS4

Call of Duty: Ghosts è ormai in dirittura di arrivo, così come l'attesa per la data di embargo delle recensioni sta per giungere a termine, e con essa il susseguirsi di nuove informazioni relative al gioco. Innanzitutto sembrerebbe che  la versione Xbox 360 di questo nuovo capitolo della serie preveda la presenza di soli 12 giocatori online nei match (quindi 6vs6). Questo dettaglio ci arriva grazie ad un'immagine del retro della confezione del gioco della console current-gen di Microsoft. Non è chiaro se tale limitazione sarà presente anche su PlayStation 3, ma per le versioni PC, PS4 e Xbox One il limite è di 18 giocatori.

Inoltre, sempre per la 360, sarà necessaria un'installazione di 3GB, dunque coloro che posseggono le console con HD da 4GB potranno esalare un sospiro di sollievo, a patto di avere spazio sufficiente chiaramente.

Questa volta le informazioni sembrano provenire da fonti assai credibili, ma ancora una volta non possiamo che invitarvi alla prudenza, in attesa delle prime recensioni o di comunicati ufficiali. Call of Duty: Ghosts è pronto a mettere piede su PC, PlayStation 3, Xbox 360 e Wii U il 5 novembre. per Xbox One e PlayStation 4, i gamer sono chiamati alle armi rispettivamente il 22 novembre ed il 29 novembre.

Domenico De Martino

Nel mondo dell’editoria digitale praticamente da sempre, cresce a pane e news per poi espandere i propri confini con recensioni, anteprime, speciali e rubriche. Gioca fin dalla tenera età ma solo con il tempo etichetta il mondo del gaming e della tecnologia ad arte, nel senso più stretto del termine. Non disdegna le console Microsoft e Nintendo ma la Sony avrà sempre un posto speciale per lui. Con gli anni si da anche al PC Gaming che ad oggi reputa il essenziale. Amante degli Adventure e degli Sparatutto, ha un occhio di riguardo anche per RPG in stile giapponese, gli Action e ultimi, ma non ultimi, gli Indie Games. La sua parola preferita è “Epico”.