DICE commenta la sfida tra COD e Battlefield

Le dichiarazioni dei designer di DICE alla Stampa

scritto da
Vota questo articolo
(4 Voti)
PC XBOX 360 XONE PS3 PS4 WII U
La sfida è aperta! La sfida è aperta!

Ormai da qualche settimana è scattata ufficialmente la gara tra i due maggiori brand degli sparatutto militari in prima persona, Call of Duty di Infinity Ward/Activision e Battlefield di DICE/EA Games.

Ci vorrà ancora un po' prima di definire quale dei due stia andando meglio, ma già DICE si dice ottimista sul suo nuovo titolo: durante il Games Week 2013 Manuel Llanes, senior designer di Battlefield 4, ha infatti dichiarato a La Stampa"Call of Duty si concentra molto sulla fanteria, Battlefield si concentra altrettanto sulla fanteria ma ti permette anche di pilotare numerosi mezzi come aerei, elicotteri, jet ski… e con premium, in futuro, moto, carri armati e numerosi altri veicoli. [...] Battlefield è basato di più sulle varie classi e dà molta importanza al gioco di squadra. Le mappe sono più grandi, è un tipo di gioco, senza mancare di rispetto a “Call Of Duty”, più complesso."


Uno spiccato ottimismo da parte di DICE, che riesce a tessere le lodi del proprio gioco senza andare però a sminuire il nuovo CoD.

Llanes punta soprattutto su due argomenti fondamentali per Battlefield. Il primo è il sistema di distruzione ambientale, che in Battlefield 4 è stato ampiamente migliorato. 

"Negli ambienti piccoli, per esempio, si può distruggere un muro o una barriera, negli ambienti ampi si può arrivare ad abbattere un palazzo e in momenti spettacolari si arriva a far crollare un grattacielo o una diga. - continua Manuel - Queste possibilità cambiano, realmente, la morfologia del livello che si sta giocando, nel caso della diga, ad esempio, l’acqua può inondare l’ambiente dando origine un nuovo scenario. Ovunque l’ambiente risponde alle scelte dei giocatori, alle loro azioni sul campo."

La seconda è invece la Modalità Comandante, reintrodotta in BF 4 dopo l'ultima apparizione in Battlefield 2. Questa volta, però, il Comandante potrà controllare il proprio esercito anche dall'iPad, oltre che dalla console, un esercito composto da ben 32 giocatori al massimo. 

"64 persone, due squadre, due comandanti che devono dare informazioni ai propri uomini sul campo, cercando di celare al nemico le propria tattica, la strategia."

Tante novità, quindi, che potrebbero ribaltare la sfida tra i due colossi degli FPS. Per ora si può solo aspettare... e giocare! Come ha fatto Kingdomgame con Battlefield 4, di cui potete trovare il provato qui.

 

Matteo Joliveau

Videogiocatore da quando era piccolissimo, inizia a parlare di videogiochi nel 2012 con un canale su Youtube sotto il nome di GamesCodex, ma si affaccia per la prima volta al mondo dell'editoria con Kingdomgames.it. La prima cosa che guarda di un gioco sono la trama ed i personaggi. Apprezza particolarmente gli RTS, gli RPG e qualunque genere di Indie-game, pur non disdegnando i classici Sparatutto.