Secondo Laurent Detoc rimandare Watch Dogs è stato difficile

Il CEO di Ubisoft North America rilascia alcune dichiarazioni

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
XBOX 360 XONE WII U PS3 PS4 PC
Tutti in attesa per il gioco che punta alla perfezione Tutti in attesa per il gioco che punta alla perfezione

Watch Dogs punta davvero al successo e alla perfezione, a parlarne è proprio Laurent Detoc, CEO di Ubisoft North America, che racconta la propria delusione e spiega i motivi che nonostante tutto hanno portato la sua compagnia a rimandare l'uscita di uno dei videogiochi più attesi dell'anno 2013, che ad oggi è atteso per il 2014.

Tra le numerose dichiarazioni rilasciate sulle pagine di IGN ci ha parlato delle proprie sensazioni e di quanto sia difficile comunicare certe decisioni persino ai propri collaboratori:
"E' stata una decisione molto difficile. Credo che una delle cose più affascinanti di questo settore è possibile passare da genio a idiota in un lasso di tempo estremamente breve. Questi sono alcuni di quei momenti, in cui immagini il successo di giochi come Watch Dogs o Rayman, e poi improvvisamente si deve tornare alla realtà, e talvolta anche convincere le persone vicine a seguire le tue decisioni. Non tutti sono d'accordo. E allora devi dirgli: 'questo è per il bene del prodotto, per fare questo,' Perché alla fine della giornata sarà molto migliorato."

Ha però poi rassicurato su ciò per cui stanno lavorando e anche sui reali motivi che hanno portato il lancio del titolo a slittare di qualche mese:
"In realtà credo che Watch Dogs sarebbe potuto diventare il gioco più votato per next-gen, se fosse uscito al momento del lancio. Ma volevamo che fosse ancora migliore. L'intero sistema è già lì. Ma senza inviare a loro troppi fiori, i ragazzi di Rockstar ci hanno fatto notare ancora una volta che se si crea un gioco da 96% di voto, la gente verrà. Watch Dogs, posso solo sperare arrivi a quel livello. C'è un attaccamento al marchio, nel caso di GTA, che ha spinto la gente a dare voto 100%. A noi questo mancherà per Watch Dogs finché non andiamo oltre, con il potenziale. Questo è quello che stiamo cercando di creare."

Ad oggi il titolo è atteso per il 2014, seppur probabilmente subirà un ulteriore rinvio, per le console Xbox 360, Xbox One, Wii U, Playstation 3, Playstation 4 e Computer.

Davide Passafaro

Studente di fisica romano e cintura nera di Karatè, ama sia la logica che il nonsense. Da poco entrato nel settore, predilige i giochi stravaganti e non convenzionali, senza pero dimenticarsi delle grandi saghe come TES e Halo, di cui è molto appassionato.