All'orizzonte 300 licenziamenti per l'azienda SEGA

Per recuperare punterà molto sul mondo Mobile e sui giochi online per PC

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PS3 PS4 XBOX 360 XONE PC WII U 3DS PS VITA MOBILE
La compagnia corre ai ripari! La compagnia corre ai ripari!

SEGA America ha annunciato lo spostamento dei suoi uffici, da San Francisco al Sud California, con lo scopo di finalizzare la riduzione dei costi. E' stato il CEO John Cheng ad annunciare tale operazione prevista entro giugno che risulterà molto fatale per la compagnia. Inevitabilmente ci saranno anche dei licenziamenti, si vocifera che saranno 300 posti di lavoro coinvolti nei tagli, ma i progetti in corso della casa non verranno influenzati.

C'è aria di ristrutturazione in casa SEGA, con qualche nuovo dettaglio diffuso in queste ore. In sostanza, si tratta di una proposta che consente, in termini più o meno vantaggiosi, di rassegnare le dimissioni senza incorrere in un eventuale licenziamento forzoso successivo. 120 di questi posti di lavoro riguardano “SEGA of America”, insieme allo spostamento degli uffici da San Francisco alla California del Sud, come riportato prima .

"Confidiamo che il ricollocamento ci consentirà di crescere e diventare una compagnia più forte", ha affermato il presidente della divisione americana John Cheng, "ci rattrista dover salutare alcune delle migliori persone nel business e siamo in debito con loro per il loro lavoro e la loro dedizione negli anni". La ristrutturazione che ha in mente la compagnia ha però scatenato il panico tra molti videogiocatori, probabilmente a causa di un errore di traduzione. Infatti SEGA punta molto allo sviluppo di nuovi progetti per dispositivi mobile e su giochi online per PC per recuperare le perdite, ma non ha escluso in nessun modo il mondo delle console, come si è sentito dire in queste ultime ore.

Non ci resta che rimanere in attesa di ulteriori aggiornamenti, sperando che la situazione della compagnia migliori al più presto possibile.

Luigi Fulchini

Francesco Giordano

Amante dei videogiochi da quando era bambino, ha iniziato la sua avventura con un Commodore 64. La sua prima esperienza nel mondo della redazione invece risale a qualche anno fa, saltando di sito in sito fino ad arrivare a Kingdomgame. I suoi generi preferiti sono i Giochi di Ruolo Giapponesi, Dungeon Crawler e di Avventura. Conosce anche qualche MMO, soprattutto quelli gratis, visto che non dovendo pagare se ne approfitta e, almeno per provare, li scarica. Pericolosissimi sono i giochi dove si possono creare personaggi, di solito tende a cancellare e iniziare nuovamente la partita per provare tutte le classi o altro, terminando tardi o proprio mai alcuni titoli.