Life is Strange: la sessualità del personaggio è irrilevante per creare una buona storia

Gli sviluppatori del videogioco a episodi Life is Strange, rispondono in questo modo ad un utente di Reddit.

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
PC PS4 XONE PS3 XBOX 360
Personaggio femminile o personaggio maschile? Personaggio femminile o personaggio maschile?

Qualche giorno fa è uscito in digital download, il primo episodio di Life is Strange, il nuovo titolo sviluppato dai ragazzi di Dontnod Entertainment, gli stessi che hanno realizzato l'interessantissimo Remember Me per PC, Xbox 360 e PlayStation 3. Come sicuramente saprete, Life is Strange mette l'utente nei panni di un ragazza adolescente di Arcadia. Si tratta di un'avventura grafica, in cui vi sarà data la possibilità di interagire con l'ambiente e - ovviamente - avanzare delle scelte che poi si ripercuoteranno sull'intera vicenda. Max, la ragazza adolescente che impersonerete, avrà la possibilità di riavvolgere il tempo per riformulare le proprie scelte. Detto questo, il gioco ruota attorno a questo genere di gameplay e punta con decisione sul comparto narrativo della storia.

Poche ore fa, un utente di Reddit ha postato alcune perplessità, circa la decisione del team di sviluppo di scegliere come protagonista una ragazza. L'utente ha scritto chiaramente: "Il concetto di gioco di Life is Strange sembra davvero interessante, ma io non mi ritengo un fan di ragazze adolescenti, quindi non sono convinto di poter acquistare la produzione".

Non si è fatta, certamente, mancare la risposta ufficiale di Dontnod Entertainment per voce di Michel Koch, co-game director del team: "Ad essere onesti, pensiamo che il sesso del personaggio principale sia del tutto irrilevante quando si crea una buona storia in un videogioco." Koch ha poi proseguito affermando: "E' vero, in Life is Strange la protagonista è una ragazza adolescente, ma non si tratta della solita storia che riguarda una ragazza di quell'età. E' un qualcosa di più, si tratta di un viaggio davvero inaspettato. Durante lo sviluppo del gioco, abbiamo pensato che sia i videogiocatori che le videogiocatrici, si sarebbero davvero divertite con Life is Strange".

Sempre riguardo lo sviluppo del gioco, Koch è tornato ai tempi iniziali che hanno coinvolto il team nello sviluppo e nella presentazione del gioco i vari editori (publisher). Il co game director ha dichiarato: "L'unico editore a non voler cambiare niente del gioco è stato Square Enix. Tutti gli altri editori, a cui avevamo mostrato il gioco, ci hanno chiesto di creare un protagonista maschile. Ma su questo, noi non abbiamo avuto mai alcun dubbio. Avevamo già in mente una storia con una protagonista femminile".

Insomma, Dontnod Entertainment è rimasta ferma nelle sue decisioni. Che ne pensate di questa scelta?

Prima di salutarvi, vi ricordiamo che il primo episodio di Life is Strange è disponibile al prezzo di 4,99 euro su PC, PlayStation 4, Xbox One, PlayStation 3 e Xbox 360.

Marino D'Angelo

Mi chiamo Marino e sono di Roma. Ovviamente sono un appassionato di videogiochi (sennò che ci sto a fare qui!? ) Mi piace leggere, scrivere e condividere le mie passioni con gli altri. Questa è una delle motivazioni che mi ha spinto a provare a diventare un redattore di questo settore. Più andavo avanti e più mi piaceva. Dopo varie esperienze, ho deciso di avviare il progetto KingdomGame.it, insieme ad altri ragazzi che condividono la mia stessa passione. I miei generi preferiti sono:
- TPS, FPS, Free roaming, Sportivi e strategici.