Activision pronta per dieci potenziali blockbusters nel 2015

I videogiocatori godranno di un nuovo anno all’insegna dei titoli tripla A

scritto da
Vota questo articolo
(4 Voti)
PC PS3 PS4 XBOX 360 XONE WII U 3DS
Risultati da capogiro per Activision Blizzard Risultati da capogiro per Activision Blizzard

Sono assolutamente positivi i risultati finanziari del 2014 forniti da Activision. Combinando i numeri ottenuti in Europa e Stati Uniti, il colosso dell’industria videoludica risulta essere il primo editore sul mercato, con ben tre titoli nella top 5 dei videogiochi più velocemente venduti sul mercato. Questi sono Call of Duty: Advanced Warfare (1° in classifica), Destiny (3° in classifica) e Skylanders Trap Team (5° in classifica).

Fra questi, proprio Call of Duty: Advanced Warfare ottiene il primato fra i titoli più venduti dell’anno, dimostrando inoltre di essere il franchise più venduto degli ultimi sei anni negli Stati Uniti. Altro record è segnato dal lancio più riuscito della storia ludica con Destiny, il quale può vantare 16 milioni di utenti registrati e attivi, con una media di gioco di circa 3 ore al giorno per utente. I videogiocatori più giovani sembrano aver particolarmente apprezzato Skylanders Trap Team, ottenendo lo scettro per il gioco dedicato ai bambini più venduto dell’anno.

“Il 2014 è stato un altro anno di successo, raggiungendo risultati record e introducendo nuovi franchise dal gameplay eccezionale, ampliandoci verso nuovi modelli di business e continuando a investire su alcuni dei più importanti franchise dell’intrattenimento. Abbiamo ottenuto utili record che hanno incrementato di oltre il 50% quelli dell’anno precedente, con una crescita del fatturato a doppie cifre e registrato un alto margine di ricavi dal digitale che rappresenta un miglioramento del 46% del totale (non-GAAP).

Abbiamo ampliato la nostra gamma di prodotti con il lancio di due dei maggiori brand del settore, Blizzard Hearthstone: Heroes of Warcraft e il più grande lancio di una nuova IP nella storia, Destiny. Questi franchise insieme hanno attirato oltre 40 milioni di giocatori in tutto il mondo, generando più di 850 milioni di dollari non-GAAP. Quest’anno, ci aspettiamo di ampliare la nostra gamma di franchise a dieci blockbusters, cinque in più dall’inizio del 2014. I nostri incredibili e talentuosi team continueranno a produrre i migliori contenuti per i videogiocatori.

Abbiamo un portfolio crescente di veri grandi franchise e poniamo grande fiducia nel nostro futuro. Abbiamo aumentato il nostro dividendo, autorizzando un programma di 750 milioni di dollari di riacquisto azioni e il rimborso di altri 250 milioni di dollari del nostro debito, e siamo tornati vicini ai 10 miliardi di dollari di dividendi e riacquisti per i nostri azionisti dal 2008” ha così commentato i risultati finanziari Bobby Kotick, Activision Blizzard CEO.

Federico D'Aco

'Old-School' è il termine che più lo rappresenta. Amante dei vecchi classici per console e computer, ha un debole per i titoli e le piattaforme targate Nintendo, alle quale non riesce proprio a dire di no. Qualcuno fra gli amici più stretti afferma di averlo visto possedere e giocare con console targate SEGA, Sony e Microsoft, ma le prove non sono ancora state pubblicate.