Pochi mesi all'arrivo di Lost Dimension in Occidente

Il particolare rpg giapponese avrà lo stesso successo riscontrato in patria?

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PS3 PS VITA

Lost Dimension varcherà i confini giapponesi e sbarcherà in territorio occidentale la prossima estate sia in Nord America che in Europa. Lo annuncia Nippon Ichi Software (NIS)  America, che si occuperà della pubblicazione del titolo. Non siamo ancora a conoscenza di una data precisa e ufficiale né ulteriori informazioni, se non che il prezzo americano del titolo sarà di 39.99 dollari.

Lost Dimension è un gioco di ruolo molto particolare, per gameplay e comparto grafico, ad impostazione tattica, sviluppato dalla software house Lancarse. E' stato rilasciato lo scorso 7 agosto per le piattaforme Playstation 3 e Playstation Vita, ottenendo un discreto successo in territorio nipponico: la critica non ha dato, infatti, voti inferiori all'8, e la versione per Playstation Vita può vantare quasi 4.000 copie vendute nella prima settimana di rilascio in Giappone. Il gioco, ambientato in un'epoca futura, ci mette nei panni di due agenti segreti dotati di particolari poteri psichici: il diciottenne Sho Kasugai e la diciassettenne Yoko Tachibana. La missione dei due giovani, per conto dell'agenzia S.E.A.L.E.D., è quello di combattere e sgominare un'organizzazione criminale che vuole scatenare la fine del mondo. Oltre al sistema di gioco singolare, paragonato a quello di Valkirya Chronicles, da non sottovalutare è anche l'introspezione psicologica dei personaggi e gli spunti di trama, due caratteristiche che nei prodotti giapponesi sono quasi sempre una garanzia. 

 

 

Lost Dimension, opening trailer
Gabriele Laurino

Sono Gabriele, ma chiamatemi pure Gabbo. Universitario, stagista radiofonico e aspirante giornalista. Appassionato ovviamente di videogames, ma anche di cinema, letteratura, serie tv, anime, manga e comics. I generi videoludici che amo di più sono i gdr, i picchiaduro, gli sportivi e i free roaming. Il mio videogioco preferito in assoluto è indubbiamente Kingdom Hearts. Il mio obiettivo, al momento, è farmi strada in questo settore, in modo da poter unire l'esperienza giornalistica alla passione per i videogames.