The Last of Us 2: La confusione di Josh Scherr ne conferma l'esistenza?

Durante un live stream la dichiarazione di Scherr fa tornare alla ribalta l'ipotesi di un sequel

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PS3 PS4
Siamo ormai vicini ad un annuncio? Siamo ormai vicini ad un annuncio?

Ormai sono sempre più le voci che suggerirebbero l'esistenza di The Last of Us 2, sequel dell'apprezzato titolo sviluppato da Naughty Dog disponibile sia su PlayStation 3 che su PlayStation 4, su quest'ultima piattaforma è arrivato grazie ad una remastered. Anche questa volta la compagnia sembra suggerire che potrebbe davvero essere al lavoro su questo sequel, questa volta la voce nasce da un live stream dedicato a Uncharted: The Nathan Drake Collection, una collezione dedicata ad un'altra serie della compagnia in arrivo su PlayStation 4. Durante il filmato, una dichiarazione dello scrittore Josh Scherr attira subito l'attenzione dei fans di The Last of Us, ha infatti detto "tutte le animazioni facciali presenti nella serie di Uncharted sono state progettate da Eric, insieme a quelle del primo The Last of Us. Ehm, ho detto il primo The Last of Us?".

E' proprio il termine "primo" che ha scatenato i nuovi rumors, che Scherr si sia semplicemente confuso? Potete anche ascoltare la parte incriminata tramite il video che troverete in calce all'articolo. Nonostante questa più altre vecchie voci, fino ad ora Naughty Dog non ha ancora mai annunciato ufficialmente The Last of Us 2, anche se nulla esclude la possibilità che la compagnia stia almeno iniziando a pensare a come strutturare il prossimo capitolo. E' però probabile che bisognerà ancora attendere per avere una dichiarazione ufficiale a riguardo, è probabile che per ora il team si voglia concentrare più sulla collection della serie di Uncharted per poi pensare al futuro. Per ora non ci resta che salutarvi quindi, aggiornandovi non appena ci saranno novità sull'ipotetico nuovo capitolo di The Last of Us.

Francesco Giordano

Amante dei videogiochi da quando era bambino, ha iniziato la sua avventura con un Commodore 64. La sua prima esperienza nel mondo della redazione invece risale a qualche anno fa, saltando di sito in sito fino ad arrivare a Kingdomgame. I suoi generi preferiti sono i Giochi di Ruolo Giapponesi, Dungeon Crawler e di Avventura. Conosce anche qualche MMO, soprattutto quelli gratis, visto che non dovendo pagare se ne approfitta e, almeno per provare, li scarica. Pericolosissimi sono i giochi dove si possono creare personaggi, di solito tende a cancellare e iniziare nuovamente la partita per provare tutte le classi o altro, terminando tardi o proprio mai alcuni titoli.