Tutto quello che vi serve sapere per il pre-ordine di Oculus Rift

Quello che vi serve sapere per il preordine di Oculus Rift.

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
PC PS4
Finalmente è arrivata la nuova frontiera del gaming Finalmente è arrivata la nuova frontiera del gaming

La versione destinata al commercio dell'Oculus Rift, prodotto in fase di test e continuo sviluppo da ormai cinque anni, è da oggi, 6 gennaio 2016 finalmente disponibile per il pre-order, inaugurando anche il Consumer Electronics Show (CES). Mentre le spedizioni inizieranno nella prima parte dell'anno. Una delle periferiche più importanti per questa era del gaming è oramai alle porte, ma ci sono ancora alcuni punti da sviscerare circa questa periferica per la realtà virtuale.

Uno dei fattori più importanti da valutare, è ovviamente il livello di adeguatezza del proprio computer a una periferica del genere. Per i non appassionati di videogames o realtà virtuale in generale sarà alquanto difficile avere delle specifiche tecniche come quelle citate da Oculus VR:

  • NVIDIA GTX 970/AMD 290 equivalente o superiore
  • Intel i5-4590 equivalente o superiore
  • 8GB RAM
  • Compatibilità con output HDMI 1.3
  • 3x USB 3.0 porte - 1 porta USB 2.0
  • Windows 7 SP1 o più recente

Essere o non essere parte della prima generazione di gamer con la realtà virtuale? questo è il problema...

Se pensate che il vostro computer non sia idoneo a detta periferica e non avete alcuna possibilità o le capacità necessarie per migliorarlo, Oculus ha provveduto anche a voi fornendo una lista di PC già pronti e compatibili con la periferica, anche se al momento mancano le release di queste unità.

 Oggi alle ore 17 sono stati pubblicati sul sito ufficiale di Oculus Rift il prezzo e la data ufficiale di rilascio, costerà 599$ e sarà rilasciato ufficialmente ad Aprile di quet'anno. Slitta quindi di un mese la release ufficiale della periferica. Circa il prezzo di 599$ sarebbe giustificabile pensando ad un prodotto finito, non paragonabile quindi ai 200$-300$ richiesti in precedenza per i Developer's Kit.
Non è tutto; il prezzo per l'Italia è invece di 699$. Palmer Lucky, il founder di Oculus VR ha affermato che i soldi non verranno incassati fino all'uscita ufficiale del prodotto e non ci sarà un limite di unità da ordinare. Coloro che ordineranno Oculus Rift avranno inoltre la possibilità di riservare una prenotazione per la periferica Touch che verrà rilasciata nella seconda parte del 2016. Non un prezzo a portata di tutti quindi, per essere il primo proprietario di una periferica di realtà virtuale sul mercato.

Per controllare l'esperienza di realtà virtuale di Oculus Rift sarà necessario un controller Xbox One, tuttavia Oculus VR ne includerà uno nella scatola. Ogni visore sarà accompagnato da controller Xbox One, almeno fino al lancio del Oculus Touch, il controller di Oculus VR in arrivo nella seconda metà dell'anno.

Con il preordine effettuato prima del 6 gennaio, verranno inclusi due titoli sviluppati con un occhio di riguardo per l'Oculus VR. Il primo è il nuovo prodotto di casa CCP Games, EVE: Valkyrie, un multiplayer sci-fi che da molto tempo fa da fedele araldo per dimostrare le capacità di Oculus Rift. Il secondo è Lucky’s Tale, un esperienza platform in terza persona di Playful. Senza contare gli sviluppatore Indie, ci sono moltissime esclusive in arrivo per gli utenti Oculus Rift: a partire da Edge of Nowhere di Insomniac Games, The Climb della Crytek e Rock Band VR di Harmonix solo per citarne alcuni.

 Oculus Rift non sarà l'unica periferica per la realtà virtuale, questo che significa? scopriamolo

Probabilmente tra i primi e sopratutto dal più importante impatto, ma l'Oculus Rift non sarà l'unica periferica per la realtà virtuale disponibile al pubblico; a partire dal prossimo mese HTC Vive sarà disponibile per il pre-order, con un lancio ufficiale a prima di aprile 2016. Nato da una partnership con Valve, questo nuovo HMD averà poche funzioni in più rispetto al già citato Oculus Rift, tra i quali i controller traccianti per la realtà virtuale di Steam. Queste periferiche ci offrono infatti la possibilità di “entrare” nel mondo virtuale interagendo con gli oggetti in maniera realistica.

Mentre Oculus Rift offrirà qualcosa di simile solo al lancio di Oculus Touch, HTC VIVE sarà l'unico a permettere di giocare a titoli pensati per i motion control. HTC Vive tuttavia non ha ancora un prezzo di listino. Una considerazione a parte va fatta invece per il Playstation VR, anche questa in arrivo nella prima metà del 2016 non ha ancora un prezzo preciso, ma sicuramente sarà molto più economica della soluzione PC più Oculus Rift. Ancora non si sa quali saranno gli effetti a lungo termine sul mercato, ciò che è sicuro invece è che offrirà una libreria di videogiochi identica agli altri due competitor, sfruttando come soluzione per i “motion control” il Playstation Move.

In che maniera l'Oculus Rift impatterà le nostre vite non possiamo saperlo al momento, tuttavia una qualche teoria è stata fatta in precedenza qui su Kingdomgame.

Fonte: VR Focus

Roberto TankMan Cirillo

Conosco i videogame da quando ho memoria, non ho particolari gusti anche se la mia serie preferita è Gran Turismo. Adoro ogni forma d'arte; dal cinema alla musica compresi i videogame stessi, i quali hanno saputo trovare il proprio posto all'interno della cultura pop e trascendere il carattere di mero passatempo infantile per imporsi come medium di preferenza di sceneggiatori e registi, dal quale raccontare storie e far vivere sempre nuove esperienze.