Mettetevi comodi: Far Cry Primal si mostra in un'ora di gameplay

Pubblicato su You Tube un lungo streaming

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
PS4 XONE PC
Accendiamo i fuochi e affiliamo le pietre Accendiamo i fuochi e affiliamo le pietre

L'annuncio di Far Cry Primal da parte di Ubisoft è avvenuto alcuni mesi fa un po' a sorpresa, ma il nuovo capitolo della serie è sempre più realtà. La release è fissata per il 23 febbraio su Playstation 4, Xbox One e PC e siamo tutti curiosi di scoprire le nuove meccaniche di gioco, completamente in controtendenza rispetto ai canoni classici della saga: ambientato nella preistoria, in Primal per ovvi motivi si combatterà all'arma bianca, con arco e frecce, lance e coltelli, ma soprattutto si potranno controllare gli animali.

Nelle ultime ore è emerso su You Tube un lungo gameplay, della durata di circa un'ora, precisamente sul canale di Parallax Live. All'interno del video, basato su una sessione di gioco prelevata da una beta pre-release, viene mostrato il vasto ambiente di gioco e le features principali del titolo: dal combattimento alla sopravvivenza, passando ovviamente per il controllo delle bestie.

Qui sotto potete visualizzare il video in questione, e vi consigliamo di mettervi comodi poiché il gameplay dura quasi 60 minuti. Inoltre vi ricordiamo che, in attesa del rilascio di Far Cry Primal che avverrà tra poco più di un mese, potete leggere le nostre riflessioni sul brand di Ubisoft che risalgono proprio all'annuncio del titolo, che avvenne ad ottobre: Primal sarà un successo o un flop totale?

Buona visione!
Gabriele Laurino

Sono Gabriele, ma chiamatemi pure Gabbo. Universitario, stagista radiofonico e aspirante giornalista. Appassionato ovviamente di videogames, ma anche di cinema, letteratura, serie tv, anime, manga e comics. I generi videoludici che amo di più sono i gdr, i picchiaduro, gli sportivi e i free roaming. Il mio videogioco preferito in assoluto è indubbiamente Kingdom Hearts. Il mio obiettivo, al momento, è farmi strada in questo settore, in modo da poter unire l'esperienza giornalistica alla passione per i videogames.