Naughty Dog sui dialoghi in Uncharted 4: "Non stiamo sviluppando Mass Effect"

Arrivano i chiarimenti dopo le polemiche

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
PS4
Voi cosa ne pensate dei dialoghi in Uncharted 4? Voi cosa ne pensate dei dialoghi in Uncharted 4?

Uncharted 4: Fine di un Ladro è senza ombra di dubbio uno dei videogiochi più attesi in assoluto del 2016: l'hype di tutti i fan di Nathan Drake, specie dopo ben due rinvii da parte di Naughty Dog, non può che essere alle stelle. Una delle novità principali nel gameplay del titolo saranno i dialoghi: sarà infatti possibile scegliere quale risposta dare in determinati contesti o situazioni, come se fosse un gioco di ruolo alla Fallout, Mass Effect o The Witcher 3, per intenderci.

Dopo aver visto alcuni video gameplay, tuttavia, gran parte dell'utenza e del fandom si è dichiarata delusa dalla "povertà" dei tanto decantati dialoghi. Ovviamente Naughty Dog, tramite la figura di Neil Druckmann, non ha mancato di dire la sua riguardo questa sottile ma delicata questione:

“Voglio che sia chiaro che non stiamo facendo un Mass Effect. Uncharted ha una storia già decisa e un finale già deciso che chiuderà il franchise, ma abbiamo sentito che le opzioni di dialogo avrebbero reso la cosa più coinvolgente”.

Insomma, il messaggio appare chiaro: mettiamoci l'anima in pace, i dialoghi non condizioneranno più di tanto le scelte narrative, come d'altronde c'era da aspettarsi da un titolo come Uncharted. Ciò non toglie, comunque, che il capitolo conclusivo della saga non si preannuncia essere spettacolare a dir poco. Uncharted 4: Fine di un Ladro sarà sviluppato in esclusiva Playstation 4 il 27 aprile 2016.

Gabriele Laurino

Sono Gabriele, ma chiamatemi pure Gabbo. Universitario, stagista radiofonico e aspirante giornalista. Appassionato ovviamente di videogames, ma anche di cinema, letteratura, serie tv, anime, manga e comics. I generi videoludici che amo di più sono i gdr, i picchiaduro, gli sportivi e i free roaming. Il mio videogioco preferito in assoluto è indubbiamente Kingdom Hearts. Il mio obiettivo, al momento, è farmi strada in questo settore, in modo da poter unire l'esperienza giornalistica alla passione per i videogames.