Naughty Dog: dopo Uncharted 4 sarà la volta di The Last of Us 2?

Le dichiarazioni di Neil Druckmann lasciano ben sperare

scritto da
Vota questo articolo
(3 Voti)
PS4
Ellie e Joel torneranno? Ellie e Joel torneranno?

Gli occhi di tutti i possessori di una Playstation 4 sono puntati su Uncharted 4: Fine di un Ladro, in arrivo il 26 aprile in esclusiva per la console current gen prodotta da Sony. I fan di Naughty Dog, tuttavia, portano ancora nel cuore The Last of Us, titolo survival che ha conquistato pubblico e critica al punto da essere uno dei primi titoli Sony ad essere pubblicato in forma di Remaster su PS4.

Neil Druckmann, creative director del titolo, ha rilasciato alcune dichiarazioni molto interessanti circa un possibile sequel dell'avventura di Joel ed Ellie, una questione molto delicata che tiene banco già da molto tempo senza tuttavia superare la barriera del semplice rumor. Le parole di Druckmann, però, fanno ben sperare:

“Quando Bruce Straley e io siamo passati ad Uncharted 4, abbiamo buttato giù alcune idee per The Last of Us 2 con nuovi personaggi, The Last of Us 2 con Joel ed Ellie, idee per un gioco fantascientifico, idee per uno fantasy e abbiamo creato prototipi per ognuna di queste idee”.

E' ben chiaro, insomma, che The Last of Us 2 resti in cima ai pensieri di Naughty Dog: che dopo Uncharted 4 il team si metta al lavoro per sviluppare il titolo? O si tratta solo di dichiarazioni per gettare fumo negli occhi e, piuttosto, concentrarsi su nuove IP? Il 26 aprile è vicino, non ci resta che goderci Uncharted 4: Fine di un Ladro e restare alla finestra.

Gabriele Laurino

Sono Gabriele, ma chiamatemi pure Gabbo. Universitario, stagista radiofonico e aspirante giornalista. Appassionato ovviamente di videogames, ma anche di cinema, letteratura, serie tv, anime, manga e comics. I generi videoludici che amo di più sono i gdr, i picchiaduro, gli sportivi e i free roaming. Il mio videogioco preferito in assoluto è indubbiamente Kingdom Hearts. Il mio obiettivo, al momento, è farmi strada in questo settore, in modo da poter unire l'esperienza giornalistica alla passione per i videogames.