Assetto Corsa: un giro sul circuito di Modena tra reale e digitale

Il developer Kunos Simulazioni Aris ci mostra alcuni dettagli di gioco, al volante di una Alfa Romeo 4C.

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
PS4 XONE
Un giro in Alfa con Aristotelis di Kunos Simulazioni Un giro in Alfa con Aristotelis di Kunos Simulazioni

Mentre si avvicina la data di uscita su console del sim racer più atteso su console, Aristotelis Vasilakos di Kunos Simulazioni ci mostra in un video comparativo le differenze tra un giro compiuto sul circuito di Modena su una Alfa Romeo 4C, guidando la sportiva del marchio del biscione sia nella realtà che nell'ambiente digitale di gioco.

Vale la pena di notare come la comparazione diretta dei due giri metta in risalto il comportamento realistico ma dalla decifrazione istintiva dell'auto, adatto al fan delle simulazioni fino al semplice entusiasta del genere.

La clip sembra suggerire poche differenze nel comportamento del veicolo, mostrando l'impegno di Kunos Simulazioni nel cercare un corretto equilibrio tra realismo e sfida per l'utente.

Pare giusto notare come nonostante il test sia mirato ad ottenere un buon tempo sul giro, Aristotelis non desiste dal lanciare la piccola ma agile alfa in curva, mostrando il comportamento sia della “originale” sia della “digitale” e la simulazione realistica degli pneumatici.

Assetto Corsa è già disponibile nella versione per PC. Il 22 Aprile debutterà ufficialmente su console PS4 e Xbox One con un revamp totale dell'interfaccia utente e della carriera single player, promettendo di essere l'esperienza definitiva per i fan del genere sim racing

Roberto TankMan Cirillo

Conosco i videogame da quando ho memoria, non ho particolari gusti anche se la mia serie preferita è Gran Turismo. Adoro ogni forma d'arte; dal cinema alla musica compresi i videogame stessi, i quali hanno saputo trovare il proprio posto all'interno della cultura pop e trascendere il carattere di mero passatempo infantile per imporsi come medium di preferenza di sceneggiatori e registi, dal quale raccontare storie e far vivere sempre nuove esperienze.