IO Interactive chiede scusa ai fan di Hitman

Hannes Seifert chiede scusa ai videogiocatori per la generale confusione creatasi con Hitman

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PS4 XONE PC
Una trasformazione confusa Una trasformazione confusa

Come molti di voi sapranno, il discusso e controverso Hitman è un titolo che, in questi ultimi mesi, ha provocato non pochi grattacapi a Square Enix. Inizialmente annunciato come un enorme titolo che sarebbe stato espanso attraverso aggiornamenti continui e gratuiti, il gioco si è poi rivelato come un prodotto ad episodi che sta facendo storcere il naso a non pochi fan. A seguito dell'importante cambio di rotta, la software house nipponica si è infatti vista invadere tutti i social da utenti inferociti che, evidentemente, non hanno apprezzato una scelta che, a conti fatti, potrebbe rivelarsi quantomeno infelice. Proprio al fine di placara gli animi, Hannes Seifert, capo di IO Interactive, ha voluto rivolgere le proprie scuse ai videogiocatori per la confusione venutasi a creare dai piani di lancio cambiati per Hitman. Qui di seguito potete leggere quanto dichiarato:

"Quando abbiamo iniziato, dopo Absolution, abbiamo deciso il percorso che però non abbiamo chiamato "episodico" all'epoca, lo abbiamo chiamato 'Expanding World of Hitman'”, così abbiamo pensato a questo e poi, naturalmente, il mercato ha avuto una propria evoluzione. Dopo tutto, Hitman è un gioco AAA, ha bisogno del suo pubblico, ha bisogno del suo mercato di riferimento e arriva con grandi aspettative. Tutte queste cose ci hanno fatto cambiare la nostra visione un paio di volte. Questo ha causato un po' di confusione e mi dispiace moltissimo per questo. Ora stiamo facendo quello che riteniamo giusto."

Ricordiamo a tutti i nostri lettori che Hitman sarà disponibili su Playstation 4, Xbox One e PC a partire dall'11 marzo 2016.

Luca Di Carlo

Sono un grande amante di videogiochi, cartoni animati, fumetti e dolci che preferisce passare la giornata a videogiocare piuttosto che a studiare per i corsi d'esame all'università; essendo anche un grande casanova, ho scoperto il mio primo vero amore dopo aver attaccato la spina della mia Playstation 1 alla corrente.