One Piece: Burning Blood, Rufy fronteggia i suoi nemici nel nuovo e spettacolare trailer

Ener e Crocodile terrorizzano Tokyo!

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PS4 XONE PC PS VITA
Spettacolo puro! Spettacolo puro!

Direttamente dal Giappone arriva una clip dedicata a One Piece: Burning Blood dai toni decisamente spettacolari. Il video è disponibile sulle pagine social e sul canale You Tube nipponico di Bandai Namco, ma potete visualizzarlo anche in calce a questo articolo. Vi siete mai chiesti come sarebbe uno scontro tra i pirati disegnati da Eichiro Oda nella vita reale? Questo trailer, realizzato in live action e CGI, potrebbe realizzare il vostro desiderio.

Tra le strade di Shibuya, un quartiere di Tokyo, la quiete viene turbata dall'arrivo di Ener e Crocodile, due villain del manga e anime con protagonista Monkey D. Luffy che i fan conoscono bene. A salvare la situazione arriva proprio il capitano dal cappello di paglia, che ingaggia un furioso duello a suon di colpi gom gom, haki, sabbia ed elettricità tra gli sguardi increduli dei cittadini.

One Piece: Burning Blood sarà rilasciato il 21 aprile in Giappone su Playstation 4 e PS Vita, mentre la release europea su Playstation 4, PS Vita e Xbox One avverrà il 3 giugno. Solo successivamente, in Europa, il titolo sbarcherà - è proprio il caso di dirlo - anche su PC. Bandai Namco ha anche rivelato una Collector's Edition, contenente una action figure di Barbabianca, e una Pre Order Edition, comprensiva di steelbook e tre personaggi esclusivi: Kung Fu Rufy, Champion Rufy e Gear Fourth Rufy.

 

Gabriele Laurino

Sono Gabriele, ma chiamatemi pure Gabbo. Universitario, stagista radiofonico e aspirante giornalista. Appassionato ovviamente di videogames, ma anche di cinema, letteratura, serie tv, anime, manga e comics. I generi videoludici che amo di più sono i gdr, i picchiaduro, gli sportivi e i free roaming. Il mio videogioco preferito in assoluto è indubbiamente Kingdom Hearts. Il mio obiettivo, al momento, è farmi strada in questo settore, in modo da poter unire l'esperienza giornalistica alla passione per i videogames.