PlayStation 4.5, la risposta Sony ad una realtà virtuale coi fiocchi?

Secondo alcune fonti di Kotaku, Sony avrebbe mostrato una revisione all’hardware di PS4 per ottenere il meglio da PlayStation VR

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
PS4 XONE
Sony punta tutto su PlayStation VR Sony punta tutto su PlayStation VR

Bolle qualcosa di grosso nella pentola di Sony e quel qualcosa potrebbe essere un add-on (componente aggiuntivo) per PlayStation 4 o addirittura una revisione hardware della stessa, utile a gestire al meglio la realtà virtuale prodotta da PlayStation VR.

Come suggerisce la Redazione di Kotaku, divulgatrice di queste informazioni, è un vero mistero l’ipotetico aggiornamento della console ammiraglia di Sony, soprattutto per quanto riguarda l’intera operazione di acquisto e aggiornamento da parte dell'utente finale che già possiede la console. 

Sta di fatto che gli incontri con gli sviluppatori sembrano esserci stati realmente alla Game Developers Conference di San Francisco che si sta tenendo in queste ore, e gli addetti ai lavori con cui Kotaku è riuscita ad entrare in contatto parlano di una “PS4.5” o “PS4K” con una GPU aggiornata, capace di supportare la risoluzione 4K per i videogiochi ed erogare performance paragonabili ai PC di fascia alta nel gestire la realtà virtuale, permettendo inoltre a Sony di entrare in concorrenza diretta con quanto offerto dai più esosi Oculus Rift e HTC Vive.

Le domande sull'intera operazione restano molte, proprio come gli aggiornamenti hardware su Xbox One discussi da Phil Spencer nei giorni scorsi. Quel che sembra certo è una rincorsa alla realtà virtuale in questo periodo particolarmente complicato per l’economia mondiale, un qualcosa che potrebbe sorprendere in positivo il mercato o colpire nuovamente una tecnologia sognata fin dai primi anni ’80, portandola inevitabilmente all'ennesimo fallimento.

Arrivati a questo punto è probabile che Sony sveli i piani per questo 'upgrade' durante l' E3 2016, evento in cui anche il project NX di Nintendo sarà definitivamente mostrato al pubblico.

Federico D'Aco

'Old-School' è il termine che più lo rappresenta. Amante dei vecchi classici per console e computer, ha un debole per i titoli e le piattaforme targate Nintendo, alle quale non riesce proprio a dire di no. Qualcuno fra gli amici più stretti afferma di averlo visto possedere e giocare con console targate SEGA, Sony e Microsoft, ma le prove non sono ancora state pubblicate.