Il capo sviluppatore del multiplayer di Just Cause 2 entra in Avalanche

Avalanche Studios aggiunge un nuovo membro alla propria squadra.

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
PS4 XONE PC
Una new entry importante per la software-house! Una new entry importante per la software-house!

Arrivano alcune novità importanti da parte dei ragazzi di Avalanche Studios. Innanzitutto (e questa è una notizia che probabilmente molti fan aspettavano) l'azienda ha deciso di assumere il capo sviluppatore del multiplayer di Just Cause 2, Cameron Foote, che ha rivelato ciò grazie ad un post su Steam che rivela però anche news negative a seguire: "Le notizie buone e quelle cattive spesso arrivano in coppia, e questo caso non è un'eccezione; alcuni mesi fa, mi è stata fatta un'offerta che non potevo rifiutare: la possbilità di entrare a far parte di Avalanche Studios Sweden come sviluppatore così da poter lavorare a nuovi progetti presenti e futuri. Come parte di Avalanche, potrò finalmente portarvi molte di quelle cose che conoscete e amate dal multiplayer di Just Cause 2 all'interno di nuove esperienze, raggiungendo vette non arrivabili con una semplice mod. Purtroppo però, a causa di restrizioni tempistiche, nè io nè il resto dello staff possiamo ad ora portare avanti lo sviluppo del multiplayer di Just Cause 3; le nostre vite sono ad ora troppo impegnate per dedicarci ad esso." Foote ha infine aggiunto che il multiplayer di Just Cause 2 verrà comunque aggiornato, stabilizzato e limato, però non verranno aggiunti nuovi grandi contenuti a causa dei problemi sopracitati.

Ebbene, a quanto pare il multiplayer tanto atteso del nuovo Just Cause non verrà portato avanti dagli stessi sviluppatori, ma sappiamo che c'è già un altro team al lavoro sullo stesso che sta procedendo con lo sviluppo, quindi possono dormire sonni tranquilli coloro che attendono da molto l'arrivo. Non tutto il male viene per nuocere, e questo inusuale ma interessante accordo tra sviluppatori potrebbe portare allo sviluppo di esperienze nuove ed interessanti, che unirebbero la professionalità dei progetti in larga scala di Avalanche con il senso di libertà già provato con il multiplayer di Just Cause 2; sarà curioso quindi vedere cosa scaturirà dall'unione di queste due mentalità di sviluppo, così diverse ma così vicine tra loro e che potrebbero espandere in maniera innovativa eventuali titoli e progetti futuri.

Fonte: EGMNOW.com

Anthony Gatto

Anthony è un ragazzo che nutre una passione viscerale per i videogiochi sin da piccolo e che ha deciso di farne un lavoro, in cui mettere in risalto il suo amore per una forma d'arte che lo accompagna ormai da sempre e condividere con tutti la voglia di discutere e confrontarsi sull'arte videoludica