Il prossimo Assassin's Creed si farà attendere: potrebbe uscire non prima del 2018

Uscirà quando sarà pronto. Ubisoft è decisa a rivoluzionare la serie con uno sviluppo più graduale e attento.

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PS4 XONE PC
Tra il primo e il secondo capitolo l'attesa è stata lunga. La storia si ripete. Tra il primo e il secondo capitolo l'attesa è stata lunga. La storia si ripete.

Dopo Assassin's Creed Syndicate, Ubisoft ha scelto di prendersi un anno sabbatico per lo sviluppo del nuovo capitolo del franchise. Con le parentesi della Ezio Auditore Collection e il film (con protagonista Michael Fassbender) in uscita a gennaio, il nuovo appuntamento con gli Assassini era dunque rimandato all'autunno 2017. Ma, secondo Ubisoft, l'attesa potrebbe addirittura prolungarsi.

Yves Guillemot, CEO presso il publisher francese, è stato intervistato dai colleghi di GameSpot. Nel corso dell'intervista ha dichiarato di non aver imposto alcuna scadenza agli sviluppatori del prossimo Assassin's Creed, lasciando intendere che l'anno sabbatico della serie potrebbe prolungarsi addirittura a due.

Ubisoft ha ora la possibilità di portare la serie ad un nuovo livello e abbiamo deciso di prenderci tutto il tempo necessario per rendere l’esperienza fantastica. Questo gioco ha il potenziale per rivoluzionare l’IP, quindi ci siamo detti ‘cerchiamo di fare in modo di cambiare il nostro modello per avere più tempo per offrire ai giocatori un’esperienza ancora migliore“.

Quando uscirà, dunque, il nuovo Assassin's Creed? "Quando sarà pronto", ha risposto Guillemot. Dopo una carrellata di anni, durante i quali ogni iterazione del franchise è stata sviluppata e pubblicata nel giro di appena 12 mesi, si torna dunque alle origini e tutti i fan dei guerrieri incappucciati dovranno armarsi di una santa pazienza.

Gabriele Laurino

Sono Gabriele, ma chiamatemi pure Gabbo. Universitario, stagista radiofonico e aspirante giornalista. Appassionato ovviamente di videogames, ma anche di cinema, letteratura, serie tv, anime, manga e comics. I generi videoludici che amo di più sono i gdr, i picchiaduro, gli sportivi e i free roaming. Il mio videogioco preferito in assoluto è indubbiamente Kingdom Hearts. Il mio obiettivo, al momento, è farmi strada in questo settore, in modo da poter unire l'esperienza giornalistica alla passione per i videogames.