Secondo Ubisoft, Ghost Recon Wildlands potrebbe essere rivoluzionario

Il CEO di Ubisoft si è detto molto ottimista e vede un roseo futuro per il suo titolo

scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
PS4 XONE PC
Yves ai microfoni Yves ai microfoni

Nel corso della giornata odierna, il CEO di Ubisoft, Yves Guillemot, ha voluto lasciarsi andare ad alcuni dichiarazioni riguardanti Ghost Recon Wildlands, il nuovo atteso capitolo del brand di Ghost Recon che però ha suscitato diverse polemiche tra i fan storici della saga a causa di alcuni rilevanti cambiamenti nell'ossatura di gameplay poco graditi, mostrandosi a dir poco entusiasta dell'opera. Qui di seguito potete leggere quanto dichiarato da Guillemot:

"Il suo potenziale, oltre al pubblico tradizionale, sarà davvero importante. Recentemente, abbiamo svolto un test tecnico con diverse decine di migliaia di giocatori. Tutto è andato bene ed il gioco è sulla tabella di marcia per la sua uscita di marzo. Ghost Recon Wildlands si introdurrà nella community dei giochi Tom Clancy che conta oltre 20 milioni di giocatori registrati, che si sono enormemente divertiti con Rainbow Six: Siege e The Division negli ultimi undici mesi. I feedback che abbiamo avuto per Ghost Recon sono stati a dir poco eccellenti; non vi nascondo che, per quello che vediamo, Wildlands potrebbe rivelarsi un gioco rivoluzionario. Per fare un confronto con The Division, lo scorso anno, è nello stesso trend. Ci aspettiamo nel prossimo quarto di avere una open beta e una closed beta che aiuteranno i giocatori a capire in cosa consiste il gioco. Siamo fiduciosi che gli piacerà molto"

Ricordiamo a tutti i nostri lettori che Ghost Recon Wildlands sarà disponibile su Playstation 4, Xbox One e PC dal 7 marzo 2017.

Luca Di Carlo

Sono un grande amante di videogiochi, cartoni animati, fumetti e dolci che preferisce passare la giornata a videogiocare piuttosto che a studiare per i corsi d'esame all'università; essendo anche un grande casanova, ho scoperto il mio primo vero amore dopo aver attaccato la spina della mia Playstation 1 alla corrente.